Home Ultime notizie Stile di vita Acqua clorata: conoscere i benefici e i rischi

Acqua clorata: conoscere i benefici e i rischi

93
0

La National Disaster Management Authority (NDMA) raccomanda di consumare acqua bollita o clorata per prevenire le malattie legate all’acqua. In un thread di Twitter, l’NDMA ha affermato che, secondo il Dipartimento della Salute, clorazione può essere considerato un’alternativa all’acqua bollente, seppur con i cavalieri.

“La clorazione è una tecnica di purificazione per acqua potabile sicura. È raccomandato dal Dipartimento della Salute in mezzo a una possibile contaminazione durante le calamità”, si legge nel post.

Clorazione significa aggiungere cloro all’acqua potabile per uccidere parassiti, batteri e virus che causano malattie. “La clorazione è il tipo più comune di disinfezione dell’acqua potabile eseguita per evitare malattie trasmesse dall’acqua (come colera, tifo e dissenteria) e la mortalità a causa loro”, ha spiegato il dottor Vikrant Shah, medico consultivo, intensivista e specialista in malattie delle infezioni, Zen Ospedale multispecialistico Chembur.

Leggi:   Trasformando il trauma in arte, il tatuatore brasiliano dà alle donne motivo di sorridere

Ecco come purificare l’acqua con la clorazione, secondo NDMA

*Filtra le impurità più grandi usando un panno pulito o un filtro per il caffè. Assicurati che il contenitore sia pulito.
*Crolina aggiungendo due gocce di candeggina inodore per ogni litro d’acqua. Usa una soluzione di cloro al cinque per cento.
*Annusare l’acqua dopo un’ora. Un debole odore di cloro dovrebbe indicare il successo.

Tuttavia, il dottor Shah lo sottolinea mentre clorazione è una delle pratiche disinfettanti più comuni con livelli fino a quattro milligrammi per litro (mg/L o 4 parti per milione (ppm)) considerata sicura nell’acqua potabile, è meglio limitarne l’uso per una migliore salute.

“Il cloro contiene tossine, come i trialometani (THM) che possono portare all’asma, cancro alla vescica, e malattie cardiache. Anche se i livelli di cloro nell’acqua potabile sono considerati sicuri, il cloro può causare un cattivo sapore o odore scoraggiandoti dal bere quell’acqua. È meglio avvalersi dell’aiuto di un esperto e aggiungere il limite consentito di cloro all’acqua potabile solo in circostanze insolite come disastri. L’uso non monitorato del cloro, quando si tratta di acqua potabile, non è affatto raccomandato”, ha affermato.

Leggi:   Dembélé al Chelsea, ne parliamo ancora

📣 Per ulteriori notizie sullo stile di vita, seguici su Instagram | Twitter | Facebook e non perdere gli ultimi aggiornamenti!

Articolo precedenteCon i casi di Covid in aumento ancora una volta, ecco perché il mascheramento è importante
Articolo successivoPixel Watch: dopo il prototipo perso, una nuova fuga di notizie su specifiche e prezzo