Home Sport Calcio “Addio e grazie!” Dembélé spinto fuori a Barcellona

“Addio e grazie!” Dembélé spinto fuori a Barcellona

156
0

La questione del prolungamento del francese sta causando grande tensione nella stampa catalana.

Con il Barcellona che non è riuscito a qualificarsi per gli ultimi 16 di Champions League, la telenovela sul prolungamento del contratto di Ousmane Dembélé sembra essere arrivata in un momento imbarazzante. La stampa catalana riferisce che l’attaccante ha rifiutato le ultime proposte della direzione del club. Per il giornalista Toni Clapés, questo è troppo.

Leggi anche – Karim Benzema preoccupa il Real Madrid

Sto guardando perplesso e senza parole la valanga di notizie “catastrofiche” su Dembélé, i problemi con la sua estensione e il pericolo rappresentato dai club della Premier Leagueha detto questo giornalista del Mundo Deportivo. Questa adulazione è strana perché a parte Arda Turan, non c’è mai stato un giocatore più indifferente al Barça. Ha perso la metà delle partite da quando è arrivato cinque anni fa. (…) C’è chi dice che è a causa del suo stile di vita. Fake news o no, aveva chiesto a Bartomeu di lasciarlo andare a metà del suo contratto”.

Leggi:   "Le salviettine per il trucco non sono detergenti" e altri miti sulla cura della pelle sfatati

“Messi lo ha rifatto una volta”

“Il suo coinvolgimento è stato così scarso che Messi lo ha tagliato una volta”, continua la penna del giornale catalano. Sappiamo che sta parlando perché qualcuno al club ce l’ha detto. E non perché l’abbiamo sentito parlare in inglese, o anche in francese, spagnolo o catalano”, ha affrontato il giornalista. Sembra che senza di lui, il Barça sembra destinato a rimanere in crisi. (…) Laporta disse che era meglio di Mbappé e Xavi disse che poteva diventare il migliore nella sua posizione. Regali di Natale classici. Se la migliore offerta del Barça non soddisfa Dembélé, allora addio e grazie… prego”. Si dice.

Articolo precedenteMarvel: The Eternals arriva su Disney+ il 12 gennaio… ma non in Francia
Articolo successivoSFR smette di offrire pacchetti mobili con impegno, come Orange