Home Ultime notizie Tecnologia Amazon: Prime Day 2022 a luglio e risultati trimestrali misti

Amazon: Prime Day 2022 a luglio e risultati trimestrali misti

88
0

Amazon ha fatto un doppio annuncio con la sua data Prime Day 2022 a luglio e i suoi risultati finanziari del primo trimestre. I risultati sono stati inferiori alle aspettative del mercato in alcune aree.

Per il 2022, il Prime Day di Amazon sarà a luglio

Il Prime Day 2022 di Amazon avrà luogo a luglio. Il rivenditore online non ha ancora dato un giorno specifico, ma dice che lo shopping sfrenato sarà offerto in più di 20 paesi. Gli abbonati Prime avranno diritto a offerte speciali su numerosi prodotti, come ogni anno.

Nel 2021, il Prime Day si è tenuto a giugno. Nel 2020, era in ottobre. Questo rinvio era dovuto a Covid-19, che aveva imposto molti aggiustamenti, sia per il rivenditore online che per le marche.

Risultati finanziari del primo trimestre

Il prossimo sono i risultati finanziari di Amazon per il primo trimestre dell’anno. Il gruppo ha riportato una perdita per il periodo gennaio-marzo e previsioni trimestrali deludenti, poiché l’aumento dei prezzi del carburante rende le consegne più costose e l’impennata dell’inflazione fa sì che i consumatori siano cauti nelle spese.

Leggi:   Ikoné, i milioni che farà il PSG

Mentre aveva beneficiato dell’aumento dell’uso dello shopping online con Covid-19, le prospettive di Amazon si sono oscurate perché ha aumentato le spese per affrontare le interruzioni legate alla crisi sanitaria, e per offrire pacchetti retributivi attraenti per attirare i lavoratori in mezzo alle tensioni del mercato. Per compensare questi costi aggiuntivi, il gruppo ha aumentato il prezzo del suo abbonamento Prime negli Stati Uniti all’inizio di quest’anno. Ha anche iniziato a far pagare un supplemento del 5% ai commercianti che utilizzano i suoi magazzini statunitensi per mitigare l’impatto dell’inflazione.

Le vendite sono state di 116,44 miliardi di dollari, in crescita del 7% su base annua. Gli analisti si aspettavano 116,3 miliardi di dollari. Tuttavia, il gruppo ha registrato una perdita di 3,84 miliardi di dollari, rispetto ai profitti di 8,11 miliardi di dollari di un anno fa. L’utile per azione è stato di 7,38 dollari, mentre gli analisti si aspettavano 8,36 dollari.

Leggi:   Sara Ali Khan sa mescolare il comfort con l'eleganza, guarda le foto

La divisione cloud tradizionalmente forte, Amazon Web Services (AWS), ha visto le sue entrate trimestrali aumentare del 37% a 18,4 miliardi di dollari, battendo leggermente il consenso di 18,27 miliardi di dollari. Le entrate pubblicitarie sono state di 7,88 miliardi di dollari, rispetto agli 8,17 miliardi di dollari previsti.

Complessivamente, Amazon si aspetta un fatturato netto tra 116 e 121 miliardi di dollari nel secondo trimestre. Gli analisti si aspettavano 125,48 miliardi di dollari. Il titolo è scambiato a 2.631,99 dollari nel trading after-hours, in calo dell’8,99%.

Articolo precedenteConte prende di mira le voci sul PSG
Articolo successivoLa piccola bomba di Guardiola sul suo futuro