Home Sport Calcio Atlético – Manchester City, è dovuta intervenire la polizia

Atlético – Manchester City, è dovuta intervenire la polizia

49
0

I minuti finali della partita di Champions League tra Atletico Madrid e Manchester City sono stati segnati da una grande rissa

Uno scontro che è durato quattro minuti e si è concluso con l’espulsione di Felipe e l’ammonizione di Stefan Savic e Nathan Ake. È iniziato sulla linea laterale, con il placcaggio di Felipe su Phil Foden che ha portato il brasiliano ad essere cacciato dal campo. Fuori dal campo, Foden è tornato in gioco per perdere tempo. Savic lo individuò, corse verso di lui e lo tirò indietro con le sue stesse mani. Poi si è scatenato l’inferno. Tra le due squadre è scoppiata una grande rissa. Tutti i giocatori di entrambe le parti, sul campo e nei dugout, si arrabattano mentre la battaglia infuria.

Grande lotta nel tunnel

L’arbitro ha aspettato che i giocatori si separassero prima di distribuire i cartellini. Un rosso per Felipe per il calcio e gialli per Savic, che ha tirato i capelli di Jack Grealish, e Ake. Dopo il fischio, il caos è continuato. I giocatori del City hanno continuato a gettarsi a terra nei minuti finali, a cui Diego Simeone ha risposto con un applauso ironico per la panchina di Pep Guardiola, infiammando l’Estadio Wanda Metropolitano. L’arbitro ha ordinato 10 minuti di tempo supplementare, ma non è servito all’Atletico, che si è lamentato con l’arbitro dei tempi supplementari. Simeone è saltato sul campo per protestare mentre il gioco continuava, mentre nel tunnel la rissa continuava. Savic, Mario Hermoso e Berta si sono scontrati con i giocatori del City e la UEFA ha chiesto alla polizia di intervenire.

Leggi:   Xavi Simons, la grande decisione del PSG
Articolo precedenteKartik Aaryan trascorre una settimana a Mauritius; ecco cosa puoi esplorare lì in sette giorni
Articolo successivoKlopp vuole studiare il Villarreal di Emery