Home Sport Calcio Benzema “danneggiato” dalla vicenda del sextape

Benzema “danneggiato” dalla vicenda del sextape

65
0

Karim Benzema ha deciso di non ricorrere in appello contro la sentenza emessa dalla corte d’appello di Versailles sul caso del sextape.

Karim Benzema getta la spugna. L’attaccante francese è stato condannato a un anno di prigione con la condizionale e a una multa di 75.000 euro da pagare a Mathieu Valbuena lo scorso novembre, ma ha deciso di accettare il verdetto. Si arrende perché è stufo del caso che lo perseguita da sette anni e vorrebbe finalmente voltare pagina. Secondo il suo nuovo avvocato, Hugues Vigier, non si tratta di un’ammissione di colpa.

Benzema accetta la sua condanna

“Il mio cliente è stremato da questa procedura”, ha dichiarato il legale di Benzema in un’intervista a L’Equipe. Questo ritiro ratifica una decisione di condanna e apparentemente di colpevolezza. È una verità giudiziaria. Ma non è la realtà. Karim Benzema si dichiarerà sempre innocente in questo caso e non ha mai voluto partecipare a un’operazione di ricatto ai danni di Mathieu Valbuena. Inoltre, non voleva ricadere in un’atmosfera velenosa all’apertura del suo appello. Alla fine ha ritenuto che questa nuova udienza non avrebbe cambiato nulla e che non sarebbe stato giudicato come avrebbe dovuto.

Leggi:   Benzema per colpire alla grande il suo 34° compleanno

Il tribunale aveva stabilito che “Benzema era personalmente coinvolto con insistenza nel tentativo di convincere Mathieu Valbuena a incontrare il suo confidente”, da cui la condanna. Benzema confuta questa versione e ritiene di non essersi potuto difendere come avrebbe voluto. È importante ricordare che il sistema giudiziario gli ha rifiutato tutto in questo procedimento”, ha continuato l’avvocato. A cominciare dal confronto con Mathieu Valbuena. La prima cosa che il mio cliente ha detto è stata: “So cosa è successo nel colloquio che ho avuto con Mathieu Valbuena a Clairefontaine. Questo è il nocciolo della questione e lui sa che non ho commesso alcun reato. (…) Ha un profondo senso di ingiustizia. Ma sente anche una vera e propria stanchezza. Questa vicenda lo ha danneggiato. Ciò ha avuto notevoli conseguenze sulla sua vita privata e personale e sulla sua immagine.

Leggi:   Ramos ha un grande spavento, Hermel oscilla

Anche se non lo dava a vedere, Benzema è stato colpito da questa storia e dalle accuse che gli sono state rivolte. Tiene molto alla sua reputazione e vorrebbe che ricordassimo l’altra sua faccia. Quello che dimostra nel suo lavoro. “Karim Benzema è inquietante, e lo è stato per molto tempo. Il mio cliente vorrebbe che ricordassimo il suo comportamento sul campo di calcio. Non ha mai ricevuto un cartellino rosso in tutta la sua carriera. Non lo si vede mai discutere su una decisione arbitrale. Non possiamo pensare che egli sia fondamentalmente ciò che mostra nelle partite”, ha concluso Vigier.

Vedi anche:
>>> Benzema vincerà il Pallone d’Oro? Van Gaal ha un’opinione diversa

Articolo precedentePogba, il manager della Juve lo accoglie a braccia aperte
Articolo successivoÖzil ammonito dal nuovo allenatore