Home Ultime notizie Stile di vita Cocktail e tute ignifughe si mescolano nella bolla delle Olimpiadi di Pechino

Cocktail e tute ignifughe si mescolano nella bolla delle Olimpiadi di Pechino

89
0

Zhangjiakou: Un barista nella località sciistica cinese di Zhangjiakou indossa una tuta ignifuga blu e bianca mentre versa un cocktail, prima di passare il drink a un cameriere attratto in modo simile che si trascina attraverso la stanza con stivaletti di plastica blu per consegnare il drink.

Gli ospiti del bar del Nanshanli Condotel mercoledì sera, la maggior parte dei quali personale e giornalisti legati alle Olimpiadi, hanno potuto vedere solo una scheggia dei volti dei loro server dietro maschere bianche e giganteschi schermi facciali di plastica.

La scena, che alcuni partecipanti hanno apprezzato per la narrativa distopica, si sta svolgendo intorno alle sedi delle Olimpiadi nella capitale e a Zhangjiakou nella vicina provincia di Hebei mentre i funzionari cinesi cercano di ridurre al minimo le possibilità che i Giochi invernali di Pechino scatenino una nuova epidemia di coronavirus.

Reuters-759 Un barista con dispositivi di protezione individuale (DPI) serve cocktail in un hotel per giornalisti e funzionari delle Olimpiadi invernali di Pechino 2022, a Zhangjiakou, in Cina. (Fonte: REUTERS/Ilze Filks)

Un gigantesco “circuito chiuso” separa completamente dal pubblico le migliaia di atleti internazionali, funzionari e giornalisti in arrivo venerdì per l’inizio dei Giochi. Al bar dell’hotel mercoledì sera, i dispositivi di protezione individuale (DPI) completi indossati dai server emettevano deboli fruscii mentre camminavano tra i tavoli mentre il rap francese suonava dagli altoparlanti.

Leggi:   Tottenham: Conte fa esplodere gli errori di reclutamento

Un server ha detto a Reuters di ritenere che le tute fornissero una protezione aggiuntiva mentre interagivano con gli ospiti stranieri. Un ordine del servizio in camera di un club sandwich e patatine fritte è stato avvolto nella plastica e consegnato di nuovo da un lavoratore con i DPI completi. I corridoi e le hall di locali e hotel sono costantemente spruzzato di disinfettante, conferendo all’aria un distinto odore di Lysol.

La maggior parte dei giorni al centro multimediale, i lavoratori in DPI decorati con i colorati anelli olimpici spruzzano i pavimenti e un robot spruzza disinfettante nell’aria. La Cina ha mantenuto una strategia “zero COVID” durante la pandemia globale, isolando e tracciando in modo aggressivo i casi di coronavirus per mantenere la sua esposizione ufficiale bassa.

La Cina continentale ha riportato 106.202 infezioni e 4.636 decessi legati al coronavirus dall’inizio della pandemia. Gli organizzatori delle Olimpiadi hanno dichiarato mercoledì di aver registrato 32 casi di COVID-19 nelle 24 ore precedenti, 15 dei quali nuovi arrivi in ​​aeroporto.

Leggi:   Coutinho non tornerà in Brasile!

Brian McCloskey, presidente del panel di esperti medici di Pechino 2022, ha affermato di aspettarsi che il numero giornaliero diminuirà una volta che il numero di partecipanti in arrivo inizierà a diminuire.Il “circuito chiuso” consentirà ad atleti, allenatori e altri funzionari di fare la spola tra l’alloggio e l’Olimpico luoghi sui trasporti ufficiali ma non possono circolare liberamente in pubblico.

Tutti nel “circuito chiuso”, che comprende i 4.500 atleti arrivati ​​finora per il 20 febbraio. 4-20 Giochi e 20.000 volontari locali, sono sottoposti a test PCR giornalieri.

I funzionari hanno condotto 67.137 test mercoledì. (Segnalazione di Yiming Woo e Mari Saito, segnalazione aggiuntiva di Muyu Xu; montaggio di Jane Wardell)

📣 Per ulteriori notizie sullo stile di vita, seguici su Instagram | Twitter | Facebook e non perdere gli ultimi aggiornamenti!

Articolo precedenteNetflix svela tutti i film che usciranno nel 2022
Articolo successivoGriezmann negato al Barça