Home Stile di vita Cibo Consigli per scegliere il/i vino/i migliore/i per cucinare

Consigli per scegliere il/i vino/i migliore/i per cucinare

140
0

Potresti sapere quale vino comprare per te stesso un bicchiere, ma quando si tratta di cucinare con il vino, le stesse regole non si applicano. Cucinare con il vino è comune in molte cucine in tutto il mondo. L’acidità del vino aiuta ad abbattere i tagli di carne più duri quando viene utilizzato nella marinata, lo mantiene delicato quando lo cuoce o lo brasa a lungo, e conferisce tenerezza anche ad ingredienti delicati come pesce al vapore e verdure in camicia quando li cuoce con metodi veloci. È anche un ingrediente preferito da molti ricette di dolci.

Ma, se non scelto correttamente, il tuo vino potrebbe finire per rendere il piatto troppo amaro o secco, sprecando così un bicchiere perfettamente grande che avresti potuto versare tu stesso.

acquista ora | Il nostro miglior piano di abbonamento ora ha un prezzo speciale

Tuttavia, se stai pensando di dover rompere la banca per cucinare con il vino, ti sbagli. La risposta sta nell’attenta selezione, tenendo conto dei seguenti suggerimenti e trucchi:

Il meglio di Express Premium

NAS 2021: le scuole del Punjab eclissano Delhi, riaccendono il dibattito su una migliore edu...Premium
Anno prima del Covid: i posti di lavoro nel settore aziendale, gli LLP sono cresciuti, le aziende sono diminuitePremium
Dare un senso alla miniera d'oro GSTPremium
Mercati in calo: quanto tempo ancora e come investire fino alla ripresa?Premium

Evita di “cucinare vini”

Leggi:   Klopp pensa prima alla partita

Quando si acquista un vino con cui si desidera cucinare, è meglio evitare quelli accatastati nel corridoio dei condimenti e delle salse del negozio di alimentari. I vini da cucina sono pieni di zucchero, sale e conservanti che non solo alterano il gusto del tuo piatto ma sono anche dannosi per la tua salute. Scegli un vino che berresti anche tu, a parte, ovviamente, i migliori vini d’annata della tua preziosa collezione.

non scambiare il rosso con il bianco

Se stai seguendo una ricetta che richiede il rosso, non scambiarla con il bianco o viceversa. Bianco vino è meno tannico del rosso, il che significa che non assorbe l’umidità, lasciando la bocca asciutta. Può anche ridursi di più senza lasciare il sapore amaro del piatto. Quando si tratta di rosso, se non brasate a lungo la carne, non è consigliabile far ridurre più del 50% del vino in quanto può rendere amaro il piatto. In linea di massima, il vino rosso è più audace di vino bianco che è meglio se usato quando stai cercando di aggiungere una leggera acidità.

Una formula non vale per tutti

Leggi:   Manchester United fare bene / Champions League (1/8 di finale)

Non esiste una formula o una lista fissa di vini che puoi aggiungere ai piatti. Scegliere il vino per un piatto richiede anche di capire cosa vuoi che il vino porti nel piatto. Ad esempio, se stai preparando un piatto dolce, opta per vini come il Reisling, Sauterneso Moscato che aggiungerà alla dolcezza del piatto.

Quando cucini piatti salati, scegli una bottiglia di vino rosso secco come Sauvignon Blanc, Pinot Grigio o Chardonnay. Quando si tratta di rossi, cerca quelli con bassi tannini come Merlot, Chianti e Pinot Nero.

Una volta aperta una bottiglia, conservatela in frigorifero e consumatela entro quattro giorni per evitare che si rompa ossidante.

Metti alla prova la tua conoscenza del vino e le tue abilità culinarie con questa tradizionale ricetta Coq Au Vin.

Se sei uno chef casalingo esperto pronto ad affinare le tue abilità culinarie, il manzo di Julia Child ricetta borgheseche utilizza il vino rosso, potrebbe essere il passo giusto per te.

📣 Per ulteriori notizie sullo stile di vita, seguici su Instagram | Twitter | Facebook e non perdere gli ultimi aggiornamenti!

Articolo precedenteMicrosoft dichiara che sta preparando Keystone, la sua chiavetta HDMI per lo streaming dei giochi Xbox
Articolo successivoPlayStation VR 2: più di 20 giochi “importanti” al lancio, dice Sony