Home Stile di vita Salute Dal non toccare i sottaceti all’evitare la cucina: il sondaggio rileva i...

Dal non toccare i sottaceti all’evitare la cucina: il sondaggio rileva i tabù mestruali prevalenti in India

84
0

Un nuovo sondaggio ha riaffermato che l’igiene mestruale rimane un tabù nella società. Secondo l’indagine di Avni, a igiene mestruale avvio, tabù come le donne durante il ciclo devono evitare le pratiche sacre o entrare in un luogo sacro, dovrebbero evitare di toccare sottaceti, non dovrebbero allenarsi, non devono entrare in cucina o toccare cibi o utensili comuni, non dovrebbero lavarsi i capelli, non devono avere rapporti sessuali durante le mestruazioni , non devono toccare la pianta del tulsi, ecc., sono ancora all’ordine del giorno.

Oltre il 33% degli intervistati delle oltre 1.000 donne intervistate ha affermato di non essere a conoscenza dei periodi prima di sperimentare il loro primo mestruazioni mentre il 35 per cento delle donne ne aveva poca idea. Ciò è diventato grave poiché oltre il 47,4% ha sperimentato un forte dolore addominale durante la prima mestruazione. Affrontare le mestruazioni per la prima volta e non avere alcuna conoscenza mette in evidenza l’ampio divario persistente nella società, osserva il sondaggio.

Leggi:   Dopo secoli, le suore belghe si uniscono ai monaci nella produzione della birra

Il sondaggio ha anche evidenziato che il 28% degli intervistati ha affermato di essere stato messo in isolamento durante il ciclo mestruale. In effetti, il sondaggio ha rivelato che il 32,6 per cento delle donne ha “deliberatamente inventato scuse per evitare di ammettere di avere le mestruazioni”.

mestruazioni, mestruazioni Alcune donne hanno anche provato le coppette mestruali (Fonte: Pixabay)

“Il sondaggio ha portato molte preoccupazioni esistenti della società relative alle mestruazioni. Siamo nel 2022 e alle donne viene ancora consigliato l’isolamento invece delle cure durante il loro periodi periodi. Ancora più importante, la maggior parte delle donne è stata lasciata ad asciugare quando ha avuto le prime mestruazioni quando non aveva idea di cosa stesse attraversando il loro corpo. Inutile dire che erano ancora nella loro tenera età. Una conoscenza adeguata li avrebbe aiutati a prepararli mentalmente e fisicamente. La situazione richiede un approccio accelerato verso una più ampia diffusione delle informazioni e l’evoluzione sociale”, ha affermato Sujata Pawar, co-fondatrice di Avni.

Leggi:   Klopp discute la situazione di Salah

Ha anche riportato le sfide fisiche che le donne devono affrontare oltre i crampi, con circa il 50% delle donne che afferma di affrontare problemi della pelle tra cui eruzioni cutanee e irritazioni usando i normali assorbenti a base chimica.

Circa il 49,9% delle donne ha provato tre diverse marche di assorbenti prima di accontentarsi della loro corrente. Dopo l’incursione della new age prodotti sanitari biologiciil sondaggio ha messo in luce lo scenario in cui le donne hanno provato prodotti mestruali eco-compatibili con oltre il 58,9% di donne che provano assorbenti di cotone biologico, oltre il 19,2% di donne che provano coppette mestruali, il 16,3% di intervistati afferma di aver provato antimicrobici a base di panno riutilizzabile pastiglie.

Il sondaggio ha rilevato che degli intervistati, il 45,8% ha espresso interesse per il passaggio permanente a prodotti mestruali ecologici.

📣 Per ulteriori notizie sullo stile di vita, seguici su Instagram | Twitter | Facebook e non perdere gli ultimi aggiornamenti!

Articolo precedenteJuventus: le cinque piste per sostituire Dybala
Articolo successivoKingdom Hearts 4 annunciato ufficialmente: prime immagini e gameplay