Home Ultime notizie Tecnologia Elon Musk e il telelavoro in Tesla: “o lavori in ufficio… o...

Elon Musk e il telelavoro in Tesla: “o lavori in ufficio… o ti licenzi!

57
0

Non così moderno Muschio (ma chi ne dubitava davvero?). L’imprenditore-star è tanto visionario e futurista nei suoi progetti quanto conservatore (eufemismo) sulle questioni sociali (attacchi incessanti alla comunità LGBT, ossessioni anti-“wokes”)… o sull’organizzazione del lavoro.

In una recente e-mail ai dipendenti Tesla, Elon Musk confessa la sua avversione per il telelavoro. Questa e-mail, il cui oggetto – ” Il telelavoro non è più accettabile” – “Il telelavoro non è più accettabile”. lascia poco spazio all’interpretazione, rivolgendosi direttamente a coloro che in Tesla desiderano continuare a lavorare da casa:

“Chiunque voglia lavorare in remoto deve essere in ufficio per un minimo (e intendo proprio un “minimo”) di 40 ore alla settimana o lasciare Tesla. È meno di quello che chiediamo agli operai”.

Elon Musk afferma inoltre che le poche eccezioni che potrebbero essere decise dovranno prima passare attraverso la sua supervisione. In un solo passaggio, quindi, apprendiamo che i lavoratori Tesla lavorano ben oltre le 40 ore settimanali e che non esiste alcuna forma di flessibilità o alternativa al lavoro d’ufficio per i lavori informatizzati. Elon Musk sostiene che il telelavoro nuoce alla qualità dei prodotti dell’azienda, ma nel mondo reale uno studio pubblicato l’anno scorso ha dimostrato che i telelavoratori erano significativamente più produttivi di coloro che si recavano al lavoro.

Leggi:   Miss Universo 2021 Harnaaz Sandhu stordisce in un sari di paillettes nero e oro; Guarda
Articolo precedenteIl Barça ha un nuovo obiettivo in attacco
Articolo successivoBenzema chiude finalmente i conti con Mourinho