Home Ultime notizie Tecnologia Emmanuel Macron promette “una nuova era” per gli esports e le competizioni...

Emmanuel Macron promette “una nuova era” per gli esports e le competizioni di videogiochi francesi

69
0

In occasione di un ricevimento al Palazzo dell’Eliseo con molti giocatori francesi, Emmanuel Macron ha promesso che “Una nuova era” per l’esport francese, al fine di rendere l’Esagono una “grande nazione” del settore.


Emmanuel Macron e ZeratoR

Francia, la futura grande nazione dell’esport?

“Se siete qui, è perché volevamo avere questo gesto di riconoscimento e poter celebrare l’esport francese, le vostre discipline e i vostri campioni”.ha dichiarato Emmanuel Macron. “Oggi inizia una nuova era, non solo per riconoscervi, ma per aiutarvi a strutturarvi, ad andare avanti e a progredire”.ha continuato.

Il presidente francese ha anche promesso che il paese si candiderà per ospitare le principali competizioni internazionali di videogiochi in vista delle Olimpiadi di Parigi del 2024, citando i grandi tornei di Counter-Strike, Lega delle Leggende o Dota 2. “Le Olimpiadi del 2024 possono essere un’opportunità per fissare obiettivi molto importanti e per utilizzare questo evento per mobilitare gli esports francesi e internazionali”. Lavoreremo insieme.ha promesso. “L’obiettivo è quello di avere grandi eventi internazionali da qui al 2024.. Ha detto che possiamo “creare una quantità enorme di valore per il paese se sappiamo come organizzarlo collettivamente, portarlo e diventare una grande nazione di esport”..

Diversi ospiti dell’Eliseo

Emmanuel Macron ha ricevuto i principali attori dell’esport francese alla vigilia della Trackmania Cup, una grande competizione sul videogioco di corse, organizzata all’AccorArena di Parigi. Tra le persone premiate durante il ricevimento c’era Adrien Nougaret, alias ZeratoR, uno degli streamer più popolari. Organizza la Trackmania Cup ed è anche il responsabile dell’evento benefico “Z Event”, che l’anno scorso ha raccolto 10 milioni di euro per Action Against Hunger.

Leggi:   "L'atto di un bastardo", denuncia Riolo

Amine Mekri (alias Prime) e Kamel Kebir (alias Kameto), i fondatori della Karmine Corp, un popolare team di esport che ha vinto diversi titoli su Lega delle LeggendeErano presenti anche Laure Valée, presentatrice e giornalista, icona del settore, e Sébastien Debs (alias Ceb), il gamer francese di maggior successo nel settore degli esport, specialista del gioco Dota 2.

Articolo precedenteMbappé, Anelka gli manda un messaggio!
Articolo successivoFirefox aggiunge un traduttore offline gratuito