Home Sport Calcio Guardiola si scaglia contro Mourinho

Guardiola si scaglia contro Mourinho

43
0

Pep Guardiola ha avuto abbastanza di trattare con le critiche della sua squadra come falliscono ancora una volta in Champions League. Ed è stato Jose Mourinho che ha preso il calore per tutti.

Il Manchester City di Pep Guardiola dovrà aspettare ancora. Eppure in una buona posizione per garantire un altro posto finale di Champions League, Il Manchester City ha subito una sconfitta per mano del Real Madrid di Karim Benzema in una gara di alto livello a due gambe. Quest’ultimo punto è di poca consolazione per i Skyblues che lascia trasparire il suo fastidio quando gli viene chiesto dei suoi successivi fallimenti nella ricerca della “coppa dalle grandi orecchie” con il City. Per buona misura, José Mourinho ha preso il sopravvento.

Leggi:   Nintendo Switch hack: Gary Bowser ottiene più di 3 anni di prigione

Pep Guardiola ha sottilmente preso una frecciata all’allenatore dell’AS Roma. L’allenatore spagnolo, riferendosi alle colossali risorse finanziarie messe a sua disposizione dai proprietari qatarioti del Manchester City, ha spazzolato via le critiche puntando il dito contro il club romano. ” Per me, non si tratta di soldi. I fan non lo capiscono. La Roma per esempio ha speso molti soldi, ma non è in Champions League.

Mourinho in finale

Dalla sua parte, RMC ha fatto un rapido confronto tra la spesa dei due club durante l’ultimo mercato estivo. Il risultato è che La Roma ha speso quasi 127 milioni di euro per rafforzare, mentre il Manchester City ha speso 134,5 milioni di euro. Ma i media tornano anche all’estate del 2020, e lì le cose sono molto diverse come La Roma ha tirato fuori 72 milioni di euro dal suo tesoro, mentre il City ha raggiunto nuovi massimi con 172 milioni di euro. Quest’anno, sarà José Mourinho a giocare una finale europea quando l’AS Roma affronterà il Feyenoord Rotterdam per il primo titolo nella storia dell’Europa League Conference.

Leggi:   Champions League, il verdetto è in

È una buona cosa che abbiamo molto lavoro da fare”, ha detto.

Articolo precedenteCento città europee si impegnano per la neutralità del carbonio entro il 2030
Articolo successivoLa folle statistica di Dani Alves a 36 anni