Home Ultime notizie Tecnologia Il primo vettore autonomo di droni è stato lanciato in Cina

Il primo vettore autonomo di droni è stato lanciato in Cina

66
0

Le innovazioni si susseguono in ogni angolo del pianeta, in molti campi: medicina, alta tecnologia, computer e persino automobili, solo per citarne alcuni. Sebbene molte nazioni siano coinvolte in questi progressi, la Cina sarebbe tra i primi tre Paesi più attivi. Anche se alcune creazioni locali devono aver suscitato la gelosia di alcuni governi, ci sono anche annunci che sorprendono, come nel caso di oggi con la presentazione del primissimo vettore autonomo di droni.

La scorsa settimana, la Cina ha sorpreso ancora una volta il suo piccolo mondo confermando il completamento della sua portaerei autonoma. Lo “Zhu Hai Yun” è stato costruito presso il cantiere navale Huangpu Wenchong di Guangzhou con un obiettivo lodevole: essere in grado di dispiegare droni sott’acqua, in acqua e in aria con l’obiettivo di rivoluzionare la ricerca oceanografica.

Leggi:   Nintendo blocca 5 siti di pirateria di giochi Switch in Francia

Ma la nave non si ferma qui, perché gli ingegneri hanno pensato in grande per la loro creazione: con una lunghezza di 88,5 metri, la “Zhu Hai Yun” può trasportare fino a 50 aerei, barche e sottomarini autonomi. Il vettore di droni non sarà completamente autonomo, poiché quando si avvicina ai porti, la nave sarà controllata a distanza per evitare i pericoli del traffico marittimo pesante. Una volta in acque profonde, il vettore di droni non dovrebbe richiedere l’intervento umano, potendo viaggiare a una velocità di 18 nodi.

Il professor Dake Chen dell’Accademia cinese delle scienze afferma che ” questa nave autonoma e intelligente è una nuova magnifica “specie marina” che rivoluzionerà l’osservazione degli oceani “. La Zhu Hai Yun non potrà salpare prima della fine del 2022, poiché la nave dovrà prima superare dei test. Ciononostante, non possiamo che applaudire a questo risultato!

Leggi:   Avviso quiz: sei un vero amante della pasta? Dai un nome a queste diverse varietà per testare le tue conoscenze
Articolo precedentePSG: Campos – Al Khelaïfi, i retroscena di un primo incontro
Articolo successivoMbappé, Anelka gli manda un messaggio!