Home Sport Calcio Incidenti allo Stade de France: gli sponsor fanno pressione sulla UEFA

Incidenti allo Stade de France: gli sponsor fanno pressione sulla UEFA

51
0

Una settimana dopo il caos allo Stade de France durante la finale di UEFA Champions League, gli sponsor chiedono risposte alla UEFA.

Sono passati più di sette giorni dalla finale di Champions League 2022 tra Liverpool e Real Madrid (0-1). La partita si è svolta senza problemi sia in campo che sugli spalti, ma L’incontro è stato in gran parte condizionato dagli incidenti avvenuti intorno allo Stade de France. I tifosi del Liverpool sono rimasti parcheggiati per ore, alcuni dei quali non sono potuti entrare nello stadio nonostante fossero in possesso di biglietti validi, per non parlare dei gas lacrimogeni usati contro di loro da alcune forze di polizia presenti sul posto, o delle scene di racket messe in atto da bande della zona circostante. Da allora, il governo si è espressocosì come la UEFA e i rappresentanti dei due club. Anche gli sponsor della partita si sono espressi.

Vedi anche: Lizarazu destabilizzato da Deschamps

Partner ufficiali della Champions League, Heineken, Mangiare e basta e PlayStation sono usciti allo scoperto. Come il Daily Mirror questa domenica, i tre sponsor hanno chiamato in causa l’Unione Europea di Calcio. Le tre entità vogliono sapere che cosa è successo esattamente intorno allo stadio da quando molti dei loro ospiti sono stati coinvolti nel caos. prima e dopo la partita. I media inglesi hanno aggiunto che, come molti tifosi, alcuni di questi ospiti famosi sono stati aggrediti da individui.

Leggi:   Umtiti verso il Portogallo?

Possibile disimpegno

Secondo il Specchio, La UEFA potrebbe perdere molto denaro con i partner in questione. Questi ultimi sono quindi in attesa di spiegazioni chiare. Se ritengono che qualcosa sia stato deliberatamente nascosto loro o che la sicurezza dei loro ospiti non sia più garantita in occasione di eventi futuri, possono recedere dal contratto con l’organismo europeo. Una minaccia per il portafoglio della UEFA, che dovrebbe reagire a sua volta.

Leggi anche: >>> Donnarumma, il brutto infortunio

Articolo precedenteLewandowski, il gesto forte che infastidisce il Bayern
Articolo successivoOpen di Francia: le stelle del calcio presenti per applaudire Nadal