Home Ultime notizie Tecnologia Internet via satellite con Starlink: l’Arcep rilancia la sua procedura di autorizzazione

Internet via satellite con Starlink: l’Arcep rilancia la sua procedura di autorizzazione

94
0

Il regolatore francese delle telecomunicazioni Arcep ha annunciato l’apertura di una consultazione pubblica sull’uso delle frequenze radio da parte di Starlink, il servizio lanciato da Elon Musk che fornisce internet via satellite. Questo segue una recente decisione del Consiglio di Stato di ritirare le autorizzazioni esistenti.

Arcep salverà Starlink in Francia?

Dopo un periodo di 30 giorni, Arcep pubblicherà al più presto i contributi che ha ricevuto dai giocatori interessati e prenderà una nuova decisione, ha detto in un comunicato.

Il Consiglio di Stato, che è stato sequestrato dalle associazioni ambientaliste Priartem e Agir pour l’environnement, ha annullato martedì la decisione dell’Arcep, presa il 9 febbraio 2021, di concedere due bande di frequenza a Starlink per collegare i suoi satelliti agli utenti finali francesi. Il tribunale amministrativo ha criticato Arcep per non aver realizzato una consultazione pubblica prima di concedere questo via libera, anche se questa decisione era Il tribunale amministrativo ha criticato l’Arcep per non aver consultato il pubblico prima di dare il via libera, anche se la decisione era “suscettibile di avere un impatto significativo sul mercato della fornitura di accesso a Internet a banda larga e di influenzare gli utenti”.

Arcep aveva assunto il punto di vista opposto, trovando che “La banda di frequenza in esame ha permesso la coabitazione di più attori satellitari, non portando così a un fenomeno di scarsità di frequenze, secondo il suo comunicato stampa. “Inoltre, il giorno dell’autorizzazione, c’erano già altre offerte di accesso a Internet via satellite ad altissima velocità, i cui utenti rappresentano alcune decine di migliaia degli oltre 17 milioni di abbonati ad altissima velocità in Francia, il regolatore ha aggiunto.

Leggi:   Oppo prende in giro il suo primo smartphone pieghevole, il Find N

Per ora, il servizio Starlink è ancora operativo in Francia. Aperto ufficialmente nel maggio 2021, è gestito da SpaceX, la società spaziale del boss di Tesla Elon Musk. Il servizio permette alle persone in aree scarsamente servite dalle reti fisse e mobili degli operatori di accedere a Internet ad alta velocità attraverso migliaia di piccoli satelliti che circolano in orbita bassa (principalmente 550 chilometri) intorno alla Terra. Richiede un’attrezzatura specifica venduta a circa 600 euro e un abbonamento di quasi 100 euro al mese.

Il servizio Starlink ha attualmente più di 100.000 abbonati in tutto il mondo. Il numero di abbonati nella sola Francia non è specificato.

Articolo precedenteDalle allergie alimentari alla noia: i motivi per cui i cani si leccano le zampe
Articolo successivoRam Navami 2022: Puja vidhi, samagri, tempi, mantra e muhurat