Home Sport Calcio La leggenda del MU parla dello scontro tra Martial e Rangnick

La leggenda del MU parla dello scontro tra Martial e Rangnick

119
0

L’ex attaccante MU Andrew Cole ha dato il suo punto di vista sulla disputa tra Anthony Martial e il suo allenatore Ralf Rangnick.

Il manager del Manchester United Ralf Rangnick ha detto sabato che Anthony Martial ha rifiutato di entrare durante il pareggio 2-2 con l’Aston Villa. L’attaccante francese ha negato questo. È difficile dire chi dei due stia dicendo la verità. È difficile saperlo. Eppure, è una disputa di cui i Red Devils non avevano bisogno in questo momento, perché stanno già affrontando una serie di risultati deludenti e una performance che difficilmente è commisurata al loro status.

Martial sarebbe la testa dopo la sua partenza reale-falsa?

La leggenda mancuniana Andy Cole si è preso la libertà di dare la sua opinione sulla questione. Ha detto che non c’era bisogno di cercare il colpevole ma di andare avanti e concentrarsi sullo sport. “Come tutti sappiamo, ci sono sempre due lati di una storia, uno che dice una cosa e un altro che ne dice un’altra”, ha detto il campione europeo del 1999 a Sky Sports News. Ci sono sempre due lati di una storia e scopriremo abbastanza presto qual è la vera storia. Ma quello che vedo è che ci sono stati molti problemi [cette saison] con il Manchester United. Che sia dietro le quinte o anche sul campo di calcio. E al momento non funziona bene”.

Leggi:   Inter e Genoa indietro nel tempo / Serie A (J27)

Martial aveva chiesto una buona liberazione dalla sua gestione di Manchester al fine di firmare per il Siviglia, ma non ha ottenuto. Il club si è opposto al suo trasferimento perché non era finanziariamente a posto. Questa vera e propria falsa partenza potrebbe spiegare il cattivo umore dell’ex monegasco e il fatto che non va più d’accordo con il suo allenatore. Resta da vedere se i due uomini saranno in grado di mettere un po’ d’acqua nel loro vino per il bene della squadra o se questa disputa interromperà l’intera seconda metà della stagione di MU.

Vedi anche:
>> Il Manchester United ha identificato il sostituto di Rangnick

Articolo precedenteUltimatum al Barça? A Dembélé non interessa
Articolo successivoMbappé, la grande concessione del PSG