Home Ultime notizie Stile di vita L’artista Jeff Koons invierà sculture sulla luna

L’artista Jeff Koons invierà sculture sulla luna

95
0

L’artista statunitense Jeff Koons ha annunciato che entro la fine dell’anno invierà alcune delle sue sculture sulla luna, che saranno poi vendute sulla terra sotto forma di NFT (non-fungible token), gli asset digitali che stanno scuotendo l’arte contemporanea mercato.

“Sono molto entusiasta di annunciare il mio primo progetto NFT in assoluto, ‘Moon Phases’, radicato nel pensiero umanistico e filosofico”, ha scritto l’artista in un post su Twitter.

“Le esplorazioni spaziali ci hanno dato una prospettiva della nostra capacità di trascendere i vincoli del mondo”, aggiunge nel post.

Ad accompagnare il tweet c’è un video in cui un Koons con gli occhi spalancati parla delle conquiste dell’umanità davanti a una proiezione di luce circolare, come un bambino che gioca con le ombre.

“Le esplorazioni spaziali ci hanno fornito una prospettiva della nostra capacità di trascendere i vincoli del mondo. Queste idee sono al centro del mio progetto NFT, che può essere inteso come una continuazione e una celebrazione dei traguardi ambiziosi dell’umanità all’interno e al di fuori del nostro pianeta”, afferma l’artista nel video.

Koons è famoso per le gigantesche sculture kitsch, come “Balloon Dog” e “Rabbit”. Quest’ultima, una delle tre sculture identiche in acciaio inossidabile del 1986, detiene attualmente il record per l’opera più costosa venduta all’asta da un artista vivente, ottenendo $ 91 milioni (€ 82 milioni) da Christie’s nel 2019. L’artista pop statunitense ha una rete un valore stimato in $ 400 milioni (€ 359 milioni).

Leggi:   I droni della polizia francese potrebbero essere usati per la sorveglianza di massa della popolazione

punta alla luna

I dettagli del progetto non sono stati ancora rivelati.

La Pace Gallery di New York City, che rappresenta Koons, non ha ancora annunciato il numero o le dimensioni delle sculture legate alla luna, ma ha affermato che le opere saranno lasciate permanentemente sulla superficie lunare in un satellite in miniatura trasparente e rivestito termicamente. A lanciare il veicolo spaziale è la società privata statunitense Intuitive Machines.

La galleria ha annunciato l’intenzione di far atterrare gli oggetti su una parte della luna chiamata Oceanus Procellarum, situata sul lato più vicino del pianeta, che si affaccia sulla terra. In media, ci vogliono circa tre giorni per percorrere i 240.000 miglia (386.400 chilometri) tra la terra e la luna.

I piani della galleria per l’area di atterraggio devono diventare un “sito del patrimonio lunare”. La NASA punta a fare un volo di prova del satellite, chiamato Artemis 1, che sarà una missione lunare senza pilota, a maggio. L’atterraggio vero e proprio con equipaggio e arte a bordo avverrà probabilmente al più presto nel 2026.

Leggi:   Affare Zouma: Deschamps avrebbe fatto la sua scelta!

La galleria ha annunciato che rivelerà ulteriori dettagli sulle opere legate alla luna nelle prossime settimane.

Un gigantesco NFT per l’umanità

Un NFT di ogni scultura sulla luna sarà offerto tramite la piattaforma NFT Pace Verso della Pace Gallery. Secondo un comunicato della galleria, “i proventi di una delle prime vendite di NFT saranno donati a Medici Senza Frontiere/Medecins Sans Frontieres”.

Alcuni dei media hanno preso in giro l’impresa, con il sito di notizie d’arte Hypoallergic che ha affermato che ha “troppo senso” che il lavoro di Koons debba andare nello spazio, poiché “in questi giorni, lo spazio è diventato una destinazione di riferimento per le persone che sperano di distinguersi come particolarmente ricchi e orribili”.

Mentre la sua galleria ha notato che il progetto avrebbe segnato i 50 anni dall’ultimo viaggio con equipaggio dell’America sulla Luna, è improbabile che Koons sia l’ultimo artista a unirsi alla corsa allo spazio.

La rivista Vogue ha riferito che anche la società spaziale concorrente Astrobotic ha in programma di inviare un’opera d’arte dell’artista di Dubai Sacha Jafri.

📣 Per ulteriori notizie sullo stile di vita, seguici su Instagram | Twitter | Facebook e non perdere gli ultimi aggiornamenti!

Articolo precedenteTikTok rimanda (di nuovo) l’apertura del suo primo data center europeo
Articolo successivoLa folle voce sul prolungamento di Mbappé