Home Ultime notizie Stile di vita Le prime scimmie da ondata di caldo nel nord dell’India, gli esperti...

Le prime scimmie da ondata di caldo nel nord dell’India, gli esperti chiedono un monitoraggio simile al Covid di vecchi e vulnerabili

80
0

Il Dipartimento meteorologico indiano avviso ondata di caldo per diversi stati così all’inizio dell’anno ha sollevato preoccupazioni tra gli esperti di salute pubblica. Il paese ha già assistito al suo marzo più caldo e ora la temperatura in alcune parti dell’India settentrionale dovrebbe toccare i 46°C. È probabile che anche la temperatura nella capitale nazionale si aggiri tra 44-45°C, avvicinandosi rapidamente alla temperatura record di aprile.

“Riduci l’esposizione al calore, evita di uscire tra le 13 e le 15, bevi molta acqua anche se non hai sete e indossa abiti di cotone bianchi o chiari. Inoltre, bevi bevande rinfrescanti come latticello, succo di mango crudo, acqua di menta, acqua di limone e assicurati di coprire la testa con un panno umido se lavori all’aperto”, ha suggerito il dottor Mahaveer Golechha, Nodal Officer, Center of Excellence on Climate Cambiamento e Salute, Centro Nazionale per il Controllo delle Malattie, Ministero della Salute e del Benessere Familiare dell’Unione.

Leggi:   Benzema confessa la sua mossa geniale

Le persone devono anche fare attenzione agli avvisi IMD; rilasciano previsioni meteorologiche fino ai prossimi cinque giorni per 1.000 città del paese, ha aggiunto.

Una riunione di revisione condotta dalla National Disaster Management Authority ha recentemente sottolineato che c’erano “23 stati vulnerabili di cui la metà stavano segnalando casi di malattie legate al calore”.

Il dottor Golechha ha osservato che gli ufficiali nodali statali da queste parti devono essere formati per garantire l’attuazione di piani d’azione per il riscaldamento in ogni distretto per la fornitura di aree di raffreddamento pubblico, alimentazione ininterrotta e acqua potabile sicura.

Il dottor Dileep Mavalankar, Direttore dell’Indian Institute of Public Health, Gandhinagar ha sottolineato la necessità di tracciare “tutte le cause di mortalità”. “Le città dovrebbero monitorare quotidianamente tutti i dati sulle cause di mortalità insieme ai dati sui ricoveri ospedalieri e sulle chiamate in ambulanza, per confrontarli con gli ultimi cinque anni per ottenere la reale indicazione dello stress da caldo sulla mortalità”, ha affermato.

Leggi:   'Non possiamo dire con certezza che le cose cambieranno l'anno prossimo', esperti di teatro all'inizio del nuovo anno

Le persone hanno bisogno di stare in casa e mantenersi idratate. Devono correre al centro sanitario più vicino anche se avvertono segni moderati di malattie legate al calore, ha detto il dottor Mavalankar. “C’è una necessità speciale di monitorare i vecchi e i vulnerabili proprio come è stato fatto durante il Covid, poiché possono sviluppare colpi di calore anche quando sono seduti a casa”.

Questa è un’ondata di caldo precoce e la preparazione è generalmente bassa durante i mesi di marzo e aprile, hanno affermato gli esperti, esortando i governi centrale e statale a concentrarsi sulla questione, specialmente quando gli avvisi IMD sono “arancioni (prepararsi)” e “rossi (prendi azione)’, pubblicando avvisi di allerta su giornali, televisione e radio. È necessario intraprendere un’azione efficace per prevenire la morbilità e la mortalità, hanno affermato gli esperti.

Articolo precedenteCon l’arte in primo piano, l’India Art Fair ha in programma diverse discussioni e workshop attorno ad essa
Articolo successivoNeymar, il PSG fissa il suo prezzo!