Home Ultime notizie Tecnologia L’esercito statunitense cerca un reattore nucleare portatile

L’esercito statunitense cerca un reattore nucleare portatile

57
0

L’esercito americano combatte spesso ai quattro angoli del mondo (non entreremo qui nella geopolitica…). Naturalmente, questa forza militare ultramoderna ha bisogno di un’enorme quantità di energia per funzionare, e ne avrà ancora di più in futuro (il soldato high-tech spende watt). Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha quindi deciso di lanciare il Progetto PeleQuesto progetto consiste nello sviluppo di un microreattore nucleare “compatto” e soprattutto mobile che soddisferà le esigenze energetiche dell’esercito nei vari teatri di operazione.

Lo Strategic Capabilities Office del Dipartimento della Difesa sta lavorando nel laboratorio dell’Idaho allo sviluppo del prototipo di un microreattore di quarta generazione. Il prototipo dovrà fornire tra i 3 e i 5 megawatt di potenza elettrica, e dovrà essere attivato e disattivato rapidamente, cioè in pochi giorni (stiamo parlando di un reattore nucleare qui, non di un iPhone…).

Leggi:   Erling Haaland non nasconde più il suo desiderio

Questo progetto di reattore compatto e mobile ricorda il Kilopower della NASA, un altro progetto di microreattore destinato questa volta alla colonizzazione di Marte. In Francia, EDF sta anche lavorando su mini-reattori nucleari (più grandi dei micro-reattori del DoD), ma questi non sono destinati ad essere mobili.

Articolo precedenteIl fragoroso attacco di Paredes al Real Madrid
Articolo successivoDue assenti per il Real in vista del derby di Madrid