Home Sport Calcio Lewandowski e il PSG escono dal nulla

Lewandowski e il PSG escono dal nulla

84
0

Il Barca non è solo nella vicenda di Robert Lewandowski.

Il potere dei giocatori non è mai stato così alto nel calcio. Molte stelle arrivano alla fine del loro contratto ed è raro che un giocatore sia costretto a rimanere in un club in cui non vuole stare. Se questo accadrà con Robert Lewandowski sarà probabilmente una delle storie dell’estate. La superstar polacca ha chiarito di voler lasciare il Bayern Monaco e il manager Julian Nagelsmann ha ammesso che non costringerebbe nessuno a restare se non volesse. Tuttavia, il presidente del Bayern Herbert Hainer è rimasto fermo nel suo approccio, dichiarando ai media che Lewandowski non se ne sarebbe andato prima della scadenza del contratto. La presunta destinazione di Lewandowski, se riuscirà a trovare un accordo con il Bayern, è il Barcellona. I catalani sono stati fortemente legati all’attaccante e, non potendo competere finanziariamente con Erling Haaland, non hanno potuto offrirgli un accordo, hanno messo gli occhi sul 34enne come opzione più economica.

Leggi:   Obi-Wan Kenobi arriva su Fortnite, in tempo per la serie di Star Wars

Il Barça deve essere preoccupato

Tuttavia, non sono soli in questa ricerca. Secondo Lo sportCi sono diversi club interessati al polacco e ci sono buone probabilità che siano in grado di esercitare un peso finanziario maggiore rispetto al Barcellona. Una delle squadre interessate sarebbe il Paris Saint-Germain. Anche l’Arsenal è alla ricerca di un attaccante quest’estate e Lewandowski rappresenterebbe senza dubbio un salto di qualità per i Gunners, mentre il Chelsea non si è mostrato troppo entusiasta del ritorno di Romelu Lukaku. Come è accaduto per i recenti acquisti del Barcellona, Joan Laporta dovrà probabilmente fare affidamento sul desiderio del giocatore di venire al club piuttosto che sulla capacità di pagare un prezzo elevato per lui. Probabilmente sarà così anche per Lewandowski.

Articolo precedenteBarça: la buona notizia Araujo
Articolo successivoAtlético Madrid, i rimpianti di Simeone