Home Sport Calcio Mercato: l’OL licenzia due attaccanti

Mercato: l’OL licenzia due attaccanti

105
0

I campioni di Francia stanno pensando di vendere due attaccanti nella prossima finestra di trasferimento per fare spazio per l’attaccante iraniano Sardar Azmoun e anche per riempire le loro casse.

Il Lione ha optato per la stabilità nella parte tecnica della squadra, ma non nelle file dei giocatori. Durante il mese di mercato, il club del Rodano cercherà di trasferire alcuni elementi della sua prima squadra, tra cui due attaccanti. Se dobbiamo credere a un rapporto di L’ÉquipeA Moussa Dembélé e Islam Slimani è stato chiesto di trovare una nuova casa.

OL a lottare per fare tagli

Il duo non ha davvero dato soddisfazione nella prima metà della stagione, anche se non sono stati gli unici in questo caso. E dato che c’è un nuovo attaccante che arriva al Rodano durante questo periodo invernale, nella persona di Sardar Azmoun (Zenit St-Petersburg), è imperativo fare chiarezza in questo settore. Inoltre, c’è la necessità di portare denaro. Soprattutto con una terza stagione consecutiva senza Champions League in arrivo.

Leggi:   Perché non devi mai condividere cosmetici o prodotti per il trucco

A Dembélé e Slimani verrà quindi chiesto di andare avanti. Non è certo che entrambi i giocatori si conformeranno. L’ex Francia U-21 internazionale, che ha dovuto passare all’Atletico un anno fa, non sta ottenendo molto interesse. C’è l’interesse del Newcastle United, ma niente di veramente concreto. Per quanto riguarda l’internazionale algerino, non ha alcuna intenzione di muoversi. Anche se è solo un titolare ogni due partite, è contento della sua zona di comfort al Lione e non sta pensando a una nuova sfida. A 33 anni, e dato che giocherà per il suo paese alla CAN, non dovrebbe avere nemmeno una moltitudine di offerte.

Vedi anche:
>> Un ex lionese si preoccupa di “questo fa schifo”.

Articolo precedente‘Arangi Re’ si occupa dei sintomi della schizofrenia: scopri questo problema di salute mentale
Articolo successivoPianifica un incontro natalizio sicuro in mezzo alle preoccupazioni di Covid con questi suggerimenti