Home Ultime notizie Tecnologia Meta (Facebook) dice che l’UE si sta comportando “come un peschereccio” nelle...

Meta (Facebook) dice che l’UE si sta comportando “come un peschereccio” nelle sue indagini sulla concorrenza

54
0

Meta, la società madre di Facebook, ha paragonato le autorità europee per la concorrenza, che stanno indagando sul servizio di annunci online del social network, a un grande peschereccio che trascina le sue reti sul fondale marino.

Le critiche di Meta all’Unione Europea e alle sue pratiche

Il proprietario di Facebook afferma di aver già consegnato più di un milione di documenti alla Commissione europea dalla prima richiesta del 2019 riguardante Facebook Marketplace, il suo spazio di annunci online. Tuttavia, il gruppo mette in dubbio la necessità e la proporzionalità delle richieste di dati, nonché le motivazioni fornite dalle autorità europee per la concorrenza.

Meta critica anche l’uso da parte della Commissione di 2.500 termini di ricerca – alcuni dei quali consistono in parole frequenti o molto comuni, come “grande questione”, “gratis” e “male per noi” – per identificare i documenti richiesti all’azienda.

Leggi:   Come andare avanti nella vita dopo aver sperimentato la perdita e il dolore

La società madre di Facebook, che rischia una sanzione giornaliera di 8 milioni di euro se non si adegua alle richieste, ha quindi presentato un ricorso alla Corte UE con sede in Lussemburgo, il secondo tribunale più alto del blocco.

“Bisogna tenere conto sia della natura vaga di ciò che viene indagato, sia dei temi di ricerca straordinariamente ampi e generali. Una volta conosciuto questo contesto, è molto chiaro, con tutto il rispetto, di cosa stiamo parlando. Si tratta di una classica spedizione di pesca”, ha dichiarato l’avvocato di Meta Daniel Jowell a una giuria di cinque giudici. “La Commissione si sta comportando come un superpeschereccio che setaccia i fondali marini per vedere quali rare specie ittiche troverà nelle sue vaste reti”, ha aggiunto.

Leggi:   Zodiaco della domenica: alcuni tratti negativi su cui ogni segno deve lavorare

La Commissione ha respinto questa critica. “L’accusa di essere un partito di pesca è manifestamente infondata”, ha dichiarato l’avvocato della Commissione europea Giuseppe Conte al tribunale, aggiungendo che la Commissione stava indagando su sette possibili pratiche anticoncorrenziali e aveva richiesto documenti per determinare se ci fossero state violazioni. Il tribunale dovrà pronunciarsi sul caso nei prossimi mesi.

Articolo precedenteVieri consiglia al Liverpool un attaccante
Articolo successivoBleus, questo cracker ama Mbappé: “Un buon rapporto con Kylian”