Home Sport Calcio Mourinho continua a fare il bello e il cattivo tempo

Mourinho continua a fare il bello e il cattivo tempo

62
0

José Mourinho si è preso un po’ di responsabilità per la prestazione della Roma di mercoledì sera.

L’allenatore della Roma Jose Mourinho ha fatto un’analisi emotiva dopo la vittoria in finale di Europa Conference League a Tirana. La Roma ha battuto il Feyenoord per 1-0 a Tirana grazie a un gol di Nicolò Zaniolo. “Sono tante le cose che mi passano per la testa. Tante cose allo stesso tempo”, ha detto Mourinho. “Sono alla Roma da 11 mesi, ho capito dal momento in cui sono arrivato cosa significava, stavano aspettando questo. Come ho detto ai ragazzi nello spogliatoio di Torino, abbiamo fatto quello che dovevamo fare, qualificarci per l’Europa League. Abbiamo fatto un buon lavoro per tutta la stagione”.

Un nuovo traguardo per lo Special One

“Stasera non era lavoro, era storia. Dovevamo fare la storia. L’abbiamo scritto noi”. La Roma non aveva mai vinto un importante torneo UEFA prima d’ora, non essendo stata riconosciuta la Coppa delle Fiere negli anni ’60, perdendo le finali nel 1984 e nel 1991.

Leggi:   "Sapori del sud in una paratha": inizia oggi la tua mattinata con questa ricetta vegana

“La Conference League è una competizione che fin dall’inizio abbiamo ritenuto di poter vincere, ma si è rafforzata con l’arrivo delle squadre di Europa League, Leicester City, Olympique de Marseille e Feyenoord. Ma ci contavamo, Avremmo potuto avere qualche punto in più in Serie A, ma abbiamo puntato molto su questa competizione”.

“Ora rimango, non ci sono dubbi. Anche se emergono delle voci, io voglio solo rimanere alla Roma. Dobbiamo capire cosa vogliono fare i nostri proprietari, che sono persone fantastiche, per la prossima stagione, perché è storia antica, ma possiamo costruire un progetto davvero forte con professionisti onesti. Questo rimane nella storia della Roma, ma anche nella mia, Mi hanno detto che solo io, Sir Alex e Giovanni Trapattoni abbiamo vinto trofei in tre decenni diversi. Mi fa sentire un po’ vecchio, ma è un bene per la mia carriera!

Leggi:   Warhammer Age of Sigmar: Tempestfall ha finalmente una data per Meta Quest 2 (+trailer)
Articolo precedenteIl browser di DuckDuckGo non blocca i tracker di Microsoft
Articolo successivoBraithwaite si aggrappa al Barça