Home Ultime notizie Stile di vita Muore a 78 anni Patrick Demarchelier, fotografo di moda

Muore a 78 anni Patrick Demarchelier, fotografo di moda

125
0

Patrick Demarchelier, uno dei fotografi il cui lavoro ha definito la moda per i decenni a cavallo del nuovo millennio, è morto giovedì. Aveva 78 anni.

La sua morte è stata annunciata sulla sua pagina Instagram.

Il ritrattista personale di Diana, Principessa del Galles, Demarchelier era famoso soprattutto per il suo lavoro con Vogue e Harper’s Bazaar, ed è stato oggetto di una grande guerra di offerte tra i glossy. In effetti, è diventato così sinonimo di Vogue che il suo nome ha fatto un cameo in “Il diavolo veste Prada”. “Prendimi Patrick” era una battuta molto citata dal film.

La combinazione di semplicità ed eleganza ha contraddistinto il suo lavoro. Le sue fotografie di Diana avevano spesso un aspetto non studiato che cristallizzava la personalità informale della principessa, come uno scatto di lei seduta sul pavimento con un abito bianco senza spalline e una tiara di diamanti, che le abbracciava le ginocchia.

Leggi:   Lukaku ha negato il Real Madrid

Nato nel 1943, Patrick Demarchelier è cresciuto a Le Havre, in Francia, e si è trasferito a Parigi all’età di 20 anni, anche se ha fatto carriera negli Stati Uniti. Infatti, dopo un periodo come assistente, ha iniziato a girare per Vogue America anche prima di trasferirsi a New York nel 1975. Ha avuto una lunga collaborazione creativa con la stilista Grace Coddington sia per Vogue Britannico che per Vogue America. Tuttavia, fu la sua foto di copertina di Linda Evangelista per il numero di settembre 1992 di Harper’s Bazaar, un occhio nascosto da un braccio che reggeva una “A” del titolo, a dichiarare l’arrivo di una nuova redattrice, Liz Tilberis, e di una nuova estetico.

Oltre alle riviste, Demarchelier ha lavorato anche con marchi come Christian Dior, Ralph Lauren, Chanel e Giorgio Armani, e ha fotografato il calendario Pirelli tre volte: nel 2005, 2008 e 2014 (l’ultima in collaborazione con il fotografo Peter Lindbergh). Nel 2018, mentre il mondo della moda è alle prese con la sua storia di molestie sessuali e abuso di potere, Demarchelier è stato oggetto di un articolo sul Boston Globe in cui numerose modelle hanno denunciato avance indesiderate. Ha negato le accuse, ma la sua relazione con Condé Nast è stata interrotta.

Leggi:   L'umiliante statistica di Eden Hazard al Real Madrid

Lascia la moglie Mia, tre figli e tre nipoti.

📣 Per ulteriori notizie sullo stile di vita, seguici su Instagram | Twitter | Facebook e non perdere gli ultimi aggiornamenti!

Articolo precedenteGoogle aggiunge un’etichetta “molto citato” per trovare la fonte negli articoli di prima pagina
Articolo successivoLa cinese Moore Threads svela una GPU con la potenza di una GTX 1070