Home Ultime notizie Stile di vita Nel deserto degli Emirati Arabi Uniti, i cammelli competono per le corone...

Nel deserto degli Emirati Arabi Uniti, i cammelli competono per le corone nel concorso di bellezza

144
0

Nel profondo del deserto degli Emirati Arabi Uniti, è arrivato il momento che gli allevatori di cammelli stavano aspettando.

Le famiglie trascinavano i loro cammelli attraverso le sabbie scolpite dal vento. I camerieri hanno versato minuscole tazzine di caffè arabo. I giudici scesero su lotti deserti.

Una sola domanda incombeva sulla tribuna: quali erano i cammelli più belli?

Anche se la variante dell’omicron sta attraversando il mondo, legioni di allevatori provenienti da Bahrain, Kuwait, Oman, Arabia Saudita e Qatar si sono recati questa settimana nel deserto sudoccidentale degli Emirati Arabi Uniti con 40.000 dei loro cammelli più belli per il Festival di Al Dhafra.

Festival di Al Dhafra, cammelli del festival di Al Dhafra, concorso di bellezza per cammelli del festival di Al Dhafra I vittoriosi allevatori di cammelli accettano un trofeo per il loro cammello all’Al Dhafra Festival nell’area desertica di Liwa. (Foto AP / Isabel DeBre)

La giuria di cinque uomini al concorso annuale insiste che la bellezza non è negli occhi di chi guarda. L’estetica del cammello viene valutata secondo categorie precise determinate generazioni fa. Solo i cammelli femmine partecipano perché i maschi litigano troppo, hanno detto le autorità.

Mentre centinaia di cammelli neri lanosi trottavano attraverso i pascoli polverosi, dondolando colli e gobbe, uno degli organizzatori, Mohammed al-Muhari, ha delineato l’ideale platonico.

I colli devono essere lunghi e sottili, le guance larghe e gli zoccoli grandi, ha detto mercoledì all’Associated Press. Le labbra devono abbassarsi. Devono camminare a testa alta con una postura aggraziata.

“Non è così diverso dagli umani”, ha detto al-Muhari, la sua veste bianca scintillante in mezzo a nuvole di polvere.

Gli standard elevati hanno spinto molti allevatori a cercare un vantaggio, usando iniezioni di Botox vietate per gonfiare le labbra del cammello, miorilassanti per ammorbidire il viso e iniezioni di cera siliconica per espandere la gobba.

Il portavoce del festival Abdel Hadi Saleh ha rifiutato di dire quanti partecipanti sono stati squalificati per un intervento di chirurgia plastica questa settimana. Tutti i cammelli sono sottoposti a rigorosi esami medici per rilevare ritocchi artificiali e ormoni prima di entrare al Festival di Al Dhafra.

Festival di Al Dhafra, cammelli del festival di Al Dhafra, concorso di bellezza per cammelli del festival di Al Dhafra I custodi di cammelli sudanesi incoronano un concorrente vittorioso all’Al Dhafra Festival a Liwa. (Foto AP / Isabel DeBre)

Da quando gli investigatori degli Emirati hanno iniziato a utilizzare i raggi X e i sistemi sonar alcuni anni fa, Saleh ha affermato che il numero di imbroglioni è crollato.

Leggi:   Monaco - Braga in diretta con commento

“Li catturiamo facilmente e si rendono conto che essere scoperti non vale il costo per la loro reputazione”, ha detto.

C’è una grande posta in gioco. Al Dhafra Festival offre ai primi 10 vincitori di ogni categoria premi che vanno da $ 1,300 a $ 13,600. Al principale concorso saudita, la più bella prende 66 milioni di dollari. I cammelli passano di mano in affari del valore di milioni di dirham.

Ma gli allevatori insistono che non si tratta solo di soldi.

“È una sorta di nostra eredità e usanza che i (regnanti degli Emirati) hanno fatto rivivere”, ha detto il proprietario di cammelli 27enne Saleh al-Minhali di Abu Dhabi. Indossava occhiali da sole firmati sopra il suo tradizionale copricapo e scarpe da ginnastica Balenciaga sotto la sua kandura, o tunica degli Emirati.

Sono finiti i tempi in cui i cammelli erano parte integrante della vita quotidiana nella federazione dei sette sceiccati, un capitolo perso poiché la ricchezza del petrolio e gli affari globali trasformavano Dubai e Abu Dhabi in centri tempestati di grattacieli con centri commerciali in marmo, hotel di lusso e palpitanti nightclub. Gli stranieri superano i locali quasi nove a uno nel paese.

Festival di Al Dhafra, cammelli del festival di Al Dhafra, concorso di bellezza per cammelli del festival di Al Dhafra Decine di migliaia di cammelli da tutta la regione sono scesi nel deserto degli Emirati Arabi Uniti per contendersi il titolo di più bello. (Foto AP / Isabel DeBre)

Tuttavia, gli esperti affermano che gli Emirati sono sempre più alla ricerca di un significato negli echi del passato: le tradizioni beduine che prevalevano prima che gli Emirati Arabi Uniti diventassero una nazione 50 anni fa.

“I giovani emiratini che hanno problemi di identità stanno tornando alla loro eredità per trovare un senso di appartenenza”, ha affermato Rima Sabban, sociologa della Zayed University di Dubai. “La società si è sviluppata e modernizzata così velocemente da creare una crisi interna”.

I cammelli corrono sugli autodromi del vecchio mondo negli Emirati e offrono ancora latte, carne e una pietra di paragone storica ai cittadini. I festival in tutto il paese celebrano l’importanza del cammello. Al Dhafra offre anche corse di falchi, danze di dromedari e una gara di mungitura di cammelli.

“La gente a Dubai potrebbe anche non pensarci, ma i giovani qui si preoccupano molto dei cammelli”, ha detto Mahmoud Suboh, un coordinatore del festival di Liwa Oasis, al confine settentrionale del quartiere vuoto del deserto. Dal 2008, ha visto la fiera trasformarsi da un remoto avamposto nel deserto in una stravaganza che attira gli amanti dei cammelli da tutto il mondo.

Leggi:   Hai voglia di qualcosa di dolce ma non vuoi tradire la tua dieta? Prova questo dolce salutare

In segno dell’esplosione di popolarità del concorso, circa una dozzina di giovani emiratini che si definiscono “influencer dei cammelli” hanno filmato e posato con i cammelli mercoledì, trasmettendo in diretta a migliaia di follower su Instagram.

Festival di Al Dhafra, cammelli del festival di Al Dhafra, concorso di bellezza per cammelli del festival di Al Dhafra I custodi di cammelli sudanesi frequentano i concorrenti di cammelli all’Al Dhafra Festival. (Foto AP / Isabel DeBre)

I Mi piace digitali si sono rivelati importanti quest’anno, poiché la pandemia di coronavirus ha ridotto il turismo al festival e ha smorzato l’atmosfera. La polizia ha verificato che i visitatori avessero ricevuto entrambe le dosi di vaccino e che fossero risultati negativi al virus. Le autorità hanno infastidito i partecipanti per aggiustare le loro maschere per il viso, minacciando multe. C’erano pochi stranieri o altri spettatori che passeggiavano per il sito mercoledì.

Ogni categoria nel concorso di 10 giorni è divisa in due tipi di cammelli: Mahaliyat, la razza abbronzata originaria degli Emirati Arabi Uniti e dell’Oman, e Majaheen, la razza più scura dell’Arabia Saudita. La vetrina di mercoledì si è concentrata sui cammelli Majaheen neri di 5 anni.

Per ore, i giudici hanno esaminato ogni cammello, scarabocchiando elenchi delle parti del corpo dell’animale per scopi di punteggio. Gli allevatori gridavano per spaventare i cammelli in modo che alzassero lo sguardo e mostrassero il collo allungato.

Mentre il sole tramontava sulla sabbia, gli allevatori vincitori furono chiamati ad accettare i loro scintillanti trofei. In basso, negli anelli di terra, i cammelli erano incoronati con scialli foderati d’oro e d’argento.

“Finora siamo i primi della categoria… Abbiamo ricevuto oltre 40 premi (in vari concorsi di cammelli) solo quest’anno”, ha detto raggiante Mohammed Saleh bin Migrin al-Amri mentre si destreggiava tra quattro trofei della giornata, inclusi due ori.

Poi è saltato sulla sua Toyota Land Cruiser. La parata della vittoria dei SUV che suonavano il clacson e dei cammelli grugniti svaniva dietro le dune del deserto.

? Per ulteriori notizie sullo stile di vita, seguici su Instagram | Twitter | Facebook e non perderti gli ultimi aggiornamenti!

Articolo precedenteMercato: l’OM non trattiene Milik!
Articolo successivoIl PSG cambia idea su Icardi