Home Ultime notizie Tecnologia Netflix ha perso abbonati e incolpa la condivisione degli account

Netflix ha perso abbonati e incolpa la condivisione degli account

71
0

Per la prima volta in più di 10 anni, Netflix ha perso abbonati nel primo trimestre del 2022. Il servizio di streaming ha perso 200.000 abbonati dove si aspettava di guadagnarne 2,5 milioni. Non sorprende che il prezzo delle azioni sia sceso del 25%.

Netflix perde abbonati per la prima volta

Come spiegare la perdita di abbonati per Netflix? Il servizio inizia spiegando che l’arresto del suo servizio in Russia gli è costato 700.000 abbonati. “La sospensione del nostro servizio in Russia e la graduale diminuzione del numero di abbonati paganti russi ha portato a una perdita netta di 700.000 abbonamenti. Senza questo impatto, avremmo avuto 500.000 abbonamenti in più, il gruppo si difende.

Anche così, ci sono state complicazioni in alcune regioni. Negli Stati Uniti e in Canada, per esempio, 600.000 utenti hanno interrotto i loro abbonamenti a causa dell’aumento dei prezzi. Ma in sua difesa, Netflix dice che aveva previsto questa perdita ed è in linea con le sue aspettative.

Leggi:   Manchester United: i giocatori si rivoltano contro Rangnick

Alla fine, Netflix aveva 221,64 milioni di abbonati nel primo trimestre del 2022. Quindi ha perso 200.000 unità e peggiorerà nel trimestre in corso. L’azienda si aspetta di perdere 2 milioni, una perdita di 10 volte rispetto al trimestre.

La condivisione dell’account ha un impatto

Un altro punto riguarda la parte finanziaria. Certo, le entrate sono aumentate di quasi il 10% a 7,9 miliardi di dollari. D’altra parte, l’utile netto è stato di 1,7 miliardi di dollari, rispetto a 1,6 miliardi di dollari di un anno prima. “La crescita delle nostre entrate è rallentata considerevolmente”, Netflix ammette. “Lo streaming sta battendo la TV, come avevamo previsto, e i titoli di Netflix sono molto popolari in tutto il mondo. Tuttavia, il nostro tasso di penetrazione delle famiglie relativamente alto – considerando il gran numero di famiglie che condividono i conti – combinato con la concorrenza, crea venti contrari alla crescita dei ricavi”.

Come possiamo vedere, Netflix sta collegando la crescita più lenta delle entrate alla condivisione degli account. “Oltre ai nostri 222 milioni di famiglie paganti, stimiamo che Netflix sia condiviso con più di 100 milioni di famiglie aggiuntive, tra cui più di 30 milioni negli Stati Uniti e in Canada”.ha detto l’azienda.

Leggi:   Nella Giornata Internazionale dell'Hummus, prova queste due ricette facili, deliziose e uniche

Recentemente, Netflix ha lanciato un test in alcuni paesi per fermare (o almeno limitare) la condivisione degli account. Il test consiste nel far pagare una tassa supplementare per aggiungere due membri ad un account che non vivono sotto lo stesso tetto. Non è ancora chiaro quando questo sarà in vigore per tutti.

Articolo precedenteDieta vegana: fonti proteiche sane a base vegetale che puoi provare
Articolo successivoGiroud, il Milan perde i suoi grigri