Home Sport Calcio OM: Guendouzi grida

OM: Guendouzi grida

117
0

Il centrocampista dell’OM Mattéo Guendouzi ha espresso il suo dispiacere per la sconfitta del club contro il Feyenoord in terra olandese.

Sconfitto a Feyenoord (3-2) nell’andata della semifinale di Europa League ConferenceÈ una buona cosa che non saremo gli unici a portare a termine il lavoro”, ha detto, aggiungendo che non sarà l’unico a portare a termine il lavoro. È stato un errore di Duje Caleta-Car sul suo passaggio indietro a Steve Mandanda, che ha permesso a Cyriel Dessers di segnare il suo secondo gol della partita (46′). È un bene che non siano gli unici ad aver perso delle occasioni. È un bene che non siano gli unici ad avere una possibilità.

Vedi anche: Ibrahimovic mostra il suo affetto a Raiola

Una performance delOlimpico di Marsiglia Non sono sicuro di poterlo fare, ma sono sicuro di poterlo fare. Ha evidenziato le difficoltà difensive mostrate dai suoi compagni di squadra. “Siamo ancora vivi. Abbiamo perso il nostro primo tempo, con un sacco di errori tecnici”, ha detto il centrocampista francese al microfono di M6. Non è degno di una semifinale. Dovremo recuperare la prossima settimana. Sapevamo che erano una squadra che premeva molto. Abbiamo dato loro il gioco, non erano al di sopra, è davvero a causa nostra, a causa dei nostri errori difensivi. Dovremo lavorare e analizzare i grandi errori che abbiamo fatto stasera, ha aggiunto.

Il record dell’Olympiens ha anche dato una smentita a Valentin Rongier, presente nella retroguardia marsigliese, che ha sottolineato “una mancanza di carattere”.“Anche in L1 ci sono squadre che premono molto. Erano in casa, volevano far partire il gioco e ci sono riusciti. È anche un problema di personalità della nostra squadra. Avremmo dovuto reagire più rapidamente. Il risultato è un male minore, sì, ma non siamo venuti per un risultato potabile, siamo venuti per vincere, disse il Maconiano.

Leggi:   Griezmann infastidito dalla panchina dell'Atletico Madrid

“Giovedì sarà la rivincita

L’allenatore dell’OM Jorge Sampaoli, da parte sua, ha ritenuto opportuno tornare su alcuni degli aspetti più positivi della prestazione della sua squadra nella conferenza stampa post-partita. In particolare, il secondo tempo, durante il quale i suoi uomini hanno fatto una migliore impressione, secondo lui. “Nel secondo tempo, abbiamo controllato il gioco e abbiamo giocato di più nella metà campo avversaria. Questo è quello che dobbiamo fare al Velodromo, ha detto l’allenatore argentino. Non sono sicuro se saremo in grado di giocare come abbiamo fatto nel primo tempo, ma penso che saremo limitati in quello che possiamo fare. È stata una partita molto competitiva e giochiamo di nuovo domenica (contro l’OL in Ligue 1 alle 20.45), una partita molto importante. Giovedì sarà una rivincita, ma ci sarà molta usura fisica per entrambe le squadre, perché c’era molta intensità”.

Leggi anche: >>> Strasburgo – PSG: streaming, canale TV e composizione / Ligue 1 (J35)

Leggi:   Fotografo Richard Mosse: Crisi globali attraverso una lente atipica

Articolo precedenteSnap (Snapchat) svela Pixy, un mini drone con una fotocamera
Articolo successivoIl West Ham indaga sugli attacchi ai giornalisti