Home Stile di vita Salute Periodi irregolari: il ginecologo spiega tutto sulle cause e le cure

Periodi irregolari: il ginecologo spiega tutto sulle cause e le cure

89
0

Il sanguinamento mestruale varia in durata e gravità da donna a donna. A ciclo mestruale è definito come il tempo che intercorre tra il primo giorno di un periodo e il primo giorno del successivo. Il ciclo mestruale medio dura 28 giorni, ma varia anche da persona a persona e di mese in mese. Se le mestruazioni si verificano ogni 21-35 giorni, sono considerate regolari. Il flusso sanguigno dura in media da quattro a cinque giorni, con una perdita di sangue di circa 2-3 cucchiai al giorno e una media di 80 ml durante i periodi.

Potresti essere irregolare quando sei nei primi due anni di menarca, i primi periodi sanguinamento mestruale. Questo è del tutto normale, ma nel caso in cui sia lo stesso dopo quel periodo, potrebbe essere necessario escludere alcune cause di mestruazioni irregolari, ha detto a indianexpress.com la dott.ssa Nimmi Mahajan, ginecologa capo, Proactive for Her.

Ha notato che se la durata del ciclo mestruale varia, hai periodi irregolari. “Le tue mestruazioni possono essere in anticipo o in ritardo o addirittura saltare alcuni mesi. Molte donne sviluppano un ciclo regolare dopo la pubertà; può verificarsi in qualsiasi momento tra il 21° e il 35° giorno del ciclo mestruale. Se non riesci a prevedere le tue mestruazioni e hai anche un flusso pesante quando ce l’hai, probabilmente hai le mestruazioni irregolari. “

Indica anche quanto segue come sintomi di periodi irregolari:

  • Periodi che saltano giorni o mesi
  • Spotting tra i periodi
  • No
  • Crampi pesanti durante i periodi

crampi mestruali, periodi irregolari I crampi mestruali dolorosi sono un sintomo di periodi irregolari. (Foto: Pexels)

Quali sono le cause dei periodi mestruali abbondanti o irregolari?

Il dottor Mahajan ha affermato che i periodi abbondanti o irregolari possono essere il risultato di:

  • Squilibrio ormonale: Gli ormoni estrogeni e progesterone controllano la formazione del rivestimento uterino. Un aumento di questi ormoni può provocare forti emorragie. Squilibri ormonali sono più comuni nelle ragazze che hanno iniziato le mestruazioni nell’ultimo anno e mezzo. Sono comuni anche nelle donne che si avvicinano menopausa.
  • Alcune condizioni medico/ginecologiche: problemi alla tiroidePID (malattia infiammatoria pelvica), endometriosi e una malattia del sangue ereditaria possono tutti causare periodi irregolari. endometriosi è una condizione in cui il tessuto che riveste l’interno dell’utero cresce in altre parti del corpo. Ciò può causare gravi emorragie e dolore. Una malattia del sangue ereditaria è quella che colpisce la coagulazione.
  • Crescite benigne o tumori: Può essere causato da forti emorragie cervicale, ovarico o uterino, ma queste condizioni sono rare. I tumori uterini benigni o non cancerosi possono causare forti emorragie o lunghi periodi. Quando la crescita è costituita da tessuto endometriale, si parla di polipo e quelli costituiti da tessuti muscolari sono chiamati fibromi.
  • Mancanza di ovulazione: L’anovulazione provoca livelli insufficienti di ormone progesterone, che porta a periodi pesanti.
  • Adenomiosi: Le ghiandole del rivestimento uterino si incorporano nel muscolo uterino provocando un forte sanguinamento noto come adenomiosi.
  • Farmaco: Il sanguinamento mestruale può essere influenzato da farmaci antinfiammatori, anticoagulanti o farmaci ormonali. Una forte emorragia può essere un effetto collaterale di dispositivi intrauterini (IUD), che vengono utilizzati per prevenire la gravidanza.
Leggi:   Honor svela l'X8, uno smartphone entry-level ben equipaggiato

Se il medico sospetta periodi irregolari, potrebbe chiederti di eseguire un’ecografia dell’utero, un pap test o esami del sangue per arrivare alla causa di questa irregolarità.

Quando dovresti cercare assistenza medica?

Il dottor Mahajan ha consigliato di consultare un medico se hai le mestruazioni per più di 7 giorni, se hai bisogno di più di un tampone/tampone/tazza in un’ora, se soffri di forte dolore/febbre o se hai perdite o odori anormali nella vagina. “Inoltre, puoi cercare aiuto medico se lo hai improvvisa perdita di peso o guadagnare, avere una crescita extra di peli sul corpo, avere nuova acne, tipo eccessivo e resistente e se vedi secrezioni dai capezzoli “, aggiunge.

Quali sono le opzioni di trattamento disponibili?

Il trattamento sarà determinato dalla tua salute generale, dalla causa delle irregolarità mestruali e dalla tua storia riproduttiva. Devono essere affrontate anche eventuali condizioni mediche di base, come la disfunzione tiroidea. Puoi anche includere alcuni cambiamenti nello stile di vita per aiutare a fissare la durata del ciclo, ha suggerito il dottor Mahajan.

Leggi:   Artemis: Blue Origin di nuovo in corsa per il lander lunare?

Yoga

Lo yoga è stato considerato un trattamento efficace per una varietà di problemi mestruali. È stato anche dimostrato che riduce il dolore mestruale e i sintomi emotivi legati alle mestruazioni, come la sindrome premestruale (PMS), nonché migliorare la qualità della vita nelle donne con dismenorrea primaria (dolori mestruali).

yoga, salute mestruale (Foto: Pexels)

Mantieni un peso sano

Estremo perdita di peso può causare mestruazioni irregolari. Inoltre, è probabile che le persone che hanno le mestruazioni che hanno guadagnato peso abbiano periodi irregolari, sanguinamento più intenso e dolore perché le cellule adipose influenzano gli ormoni e l’insulina. Consulta il tuo medico se vuoi perdere peso. Possono aiutare a decidere un peso target e sviluppare un piano per raggiungerlo.

Trova il tempo per fare esercizio

L’esercizio fisico ha numerosi benefici per la salute che possono aiutare con il ciclo mestruale. Può aiutarti a raggiungere o mantenere un peso sano ed è spesso prescritto come parte di un piano di trattamento per sindrome delle ovaie policistiche (PCOS) che possono anche causare irregolarità mestruali.

Mangiare una dieta equilibrata

Includere frutta fresca, verdura di stagione e cibi ricchi di fibre nella tua dieta Fatti aiutare da un nutrizionista per aiutarti a redigere una dieta adatta alle tue esigenze corporee.

Vitamina B e Vitamina D

Bassi livelli di vitamina D può essere osservato nelle donne con periodi irregolari e l’assunzione di integratori di vitamina D può aiutare a regolare le mestruazioni. Puoi assumere vitamina D fortificata o cereali e trascorrere un po’ di tempo nel sole mattutino. La vitamina B può ridurre l’intensità dei sintomi premestruali. Uova, latte e verdure sono buone fonti di vitamina B.

📣 Per ulteriori notizie sullo stile di vita, seguici su Instagram | Twitter | Facebook e non perdere gli ultimi aggiornamenti!

Articolo precedenteL’Arsenal cerca la stella del Benfica
Articolo successivoMercato: l’OL va per 2 rivelazioni della Ligue 1!