Home Stile di vita Cibo Questi 5 bar indiani sono entrati nella top 50 in Asia

Questi 5 bar indiani sono entrati nella top 50 in Asia

129
0

Il bar, che lo scorso anno ha conquistato anche la prima posizione nella classifica dei 50 migliori bar asiatici, mette in evidenza gli alcolici di agave; il nome è tratto da uno strumento simile a un machete usato per raccogliere l’agave. Lo spazio di ispirazione messicana è scarsamente illuminato da candele, con murales disegnati a mano di dee e creature mitiche, oltre a un vero coa portato da Oaxaca.

Coa è in primo piano cocktail includono La Paloma de Oaxaca, con tequila blanco, mezcal joven, lime, soda al pompelmo, e sale di verme; e l’Ancho Highball, che contiene anche tequila blanco, oltre a prugna salata, ancho chile e guaiava bibita.

“Siamo stati molto fortunati che tutto il duro lavoro del nostro team sia stato riconosciuto e apprezzato”, afferma in un’e-mail il fondatore Jay Khan, che ha aperto il locale nel 2017. “Ovviamente è stata molto dura per tutti a causa delle avversità causate da covid.” Aggiunge che la classifica n. 1 dell’anno scorso “era come un sogno per noi. Ci ha davvero aperto molte porte. Da allora abbiamo avuto maggiori opportunità di promuovere ed educare sui tradizionali liquori di agave”.

In un’altra ripetizione della lista dell’anno scorso, Jigger & Pony di Singapore ha preso il secondo posto, proprio mentre la città-stato ha iniziato ad allentare molti dei suoi restrizioni legate alla pandemia sul cibo e bevanda industrie. Jigger & Pony offre cocktail come il Charlie Chaplin, con prugnole, gin, albicocca e lime; e il Ruby Spritz, che ha cocchi rosa, melati, carota viola e soda.

“Con orari operativi più lunghi e gruppi di dimensioni maggiori consentiti, abbiamo sicuramente visto un miglioramento nell’attività”, afferma Giovanni Graziadei, barista principale di Jigger & Pony. “I viaggi hanno anche riportato i turni degli ospiti internazionali, che erano una parte enorme del nostro bar”. Dice che altre sfide legate alla pandemia, tra cui la carenza di personale e l’aumento dei costi generali, rimangono un problema. “Tuttavia, l’allentamento delle restrizioni ha portato a Respiro d’aria fresca sia per noi che per i clienti”, afferma Graziadei.

Leggi:   Cristiano Ronaldo, un atteggiamento inquietante

I rappresentanti del settore che pubblicano I 50 migliori dell’Asia Bar riuniti di persona in bangkok per gli annunci. “Non è stato senza le sue sfide”, ha affermato l’editor di contenuti Mark Sansom, tramite video, sulla navigazione durante la pandemia. “Ma è rassicurante vedere che la comunità dei bar vuole tornare insieme”.

Ha evidenziato la presenza di bar indiani nella lista, guidati da Tesouro di Goa al numero 4 e Sidecar di New Delhi a 14.

di Hong Kong Argo ha vinto il premio Highest New Entry, al n. 3, mentre il n. 5 Bar Benfiddich di Tokyo ha ottenuto il premio Remy Martin Legend of the List. Il MO Bar dell’hotel Mandarin Oriental di Singapore ha ottenuto il premio Nikka Highest Climber; è salito al numero 8 da 45 dell’anno scorso.

Il formato del concorso è stato modificato a causa delle restrizioni sulla pandemia. La classifica 2022, tenendo conto delle limitazioni di viaggio e di ristorazione legate alla pandemia, intende incorporare le esperienze durante il periodo di votazione tra giugno 2020 e gennaio 2022. Agli elettori è stato chiesto di votare per un massimo di cinque bar nel proprio paese o per un’amministrazione speciale regione (SAR), con la possibilità di votare per altri due bar situati al di fuori del proprio paese o SAR in Asia, per un totale di sette bar.

Barre in luoghi che si stanno aprendo, come Singapore, sono ottimisti sulla strada da percorrere. È stato un altro anno positivo per la città-stato, che aveva tre posti nella top 10, tra cui Manhattan al numero 9.

“Da qui si sta solo salendo”, ha detto Juan Yi Jun, fondatore e capo barman del No Sleep Club di Singapore, che è arrivato al numero 15. “Molti dei nostri piani hanno dovuto interrompersi in tempi incerti, ma ora che stiamo guardando seriamente alla riapertura del Paese, siamo entusiasti di molte cose migliori a venire “, dice.

Leggi:   Cruyff sfida il Monaco, al via il duello Barça-Bayern

Asia 50 Classifica dei migliori bar si basano sui voti dei membri dell’Asia’s 50 Best Bars Academy, un gruppo di circa 220 persone selezionate per la loro esperienza sulla scena bar asiatica. È di proprietà e gestito da William Reed Business Media, che ha sede nel UK e crea anche i 50 migliori bar del mondo e Ristoranti liste.

Ecco i migliori bar in Asia con le loro posizioni:

1.Coa-Hong Kong
2. Jigger & Pony – Singapore
3. Argo—Hong Kong
4. Tesouro — Colva, India
5. Bar Benfiddich—Tokyo
6. Concediti un bistrot sperimentale: Taipei
7. Charles H-Seoul
8. MO Bar: Singapore
9. Manhattan—Singapore
10. Club sociale BKK—Bangkok
11. Compagnia sobria: Shanghai

12. Repubblica-Singapore
13. Lato oscuro: Hong Kong
14. Sidecar: Nuova Delhi
15. No Sleep Club—Singapore
16. Quinario: Hong Kong
17. Città tropicale: Bangkok
18. Speranza e sesamo: Guangzhou
19. Vespro: Bangkok
20. Lamp Bar — Nara, Giappone
21. Il Club SG—Tokyo
22. Penicillina: Hong Kong

23. Atlante: Singapore
24. Aha Saloon—Taipei
25. Trincea di sbarre: Tokyo
26. Hoots’-Nuova Delhi
27. Club di ribaltamento: Singapore
28. Bar Cham: Seul
29. Bar Trigona — Kuala Lumpur
30. Casa: Nuova Delhi
31. Sago House—Singapore
32. Il Cocktail Club: Giacarta
33. La Pontiac—Hong Kong
34. Il Re Saggio: Hong Kong
35. Junglebird—Kuala Lumpur
36. Noce moscata e chiodi di garofano: Singapore

37. Analogico: Singapore
38. L’Aubrey: Hong Kong
39. La Camera — Seul
40. Alice: Seul
41. Memento Mori—Tokyo
42. Fumo e amari—Hiriketiya, Sri Lanka
43. L’Asia oggi: Bangkok
44. Copitas-Bengaluru
45. Union Trading Company—Shanghai
46. ​​​​The Bamboo Bar — Bangkok
47. Ginocchia d’ape: Kyoto
48. Scorza: Seul
49. 28 Hong Kong Street — Singapore
50. Parla basso: Shanghai

📣 Per ulteriori notizie sullo stile di vita, seguici su Instagram | Twitter | Facebook e non perdere gli ultimi aggiornamenti!

Articolo precedenteIl manager ad interim del Manchester United diventa allenatore
Articolo successivoComprare libri su Internet: una tariffa minima di 3 euro per la consegna proposta da Arcep