Home Sport Calcio Rangnick spiega la sua partenza dal Manchester United

Rangnick spiega la sua partenza dal Manchester United

50
0

Ralf Rangnick ha dichiarato che lui e il Manchester United hanno concordato che era nell’interesse di entrambe le parti che non assumesse un ruolo di consulenza con il club.

I Red Devils hanno annunciato domenica che Ralf Rangnick non rimarrà all’Old Trafford. Rangnick era stato nominato manager ad interim dopo che il club di Premier League aveva licenziato Ole Gunnar Solskjaer lo scorso novembre. Il tedesco avrebbe dovuto assumere un ruolo di consulente per lo United, ma sembrava improbabile che rimanesse dopo essere stato nominato il mese scorso allenatore dell’Austria. Dopo la nomina di Erik Ten Hag a manager dello United, la breve permanenza di Rangnick in Inghilterra è finita.

Focus sull’Austria

Rangnick ha dichiarato in conferenza stampa: “Dopo l’ultima partita contro il Crystal Palace, una settimana fa, ho avuto alcuni colloqui con la dirigenza del Manchester United, con il consiglio di amministrazione con cui sono già stato in stretto contatto in passato. “E negli ultimi giorni siamo giunti alla conclusione che per il Manchester United, ma soprattutto per me, sarebbe meglio se mi concentrassi sul mio compito di capo allenatore della nazionale austriaca. “Poi abbiamo deciso di risolvere reciprocamente questo contratto come loro consulente, per non lasciarlo diventare valido”.

Leggi:   Perché il disagio è importante per la crescita
Articolo precedenteL’ex finalista CAN con un grande curriculum si unisce a Pau
Articolo successivoIl terribile colpo basso del giocatore del Real Madrid a Mbappé