Home Stile di vita Cibo Robot chef imita il processo alimentare umano mentre impara ad assaggiare il...

Robot chef imita il processo alimentare umano mentre impara ad assaggiare il cibo per valutare la salsedine del piatto

88
0

Insieme a intelligenza artificiale (IA) e la robotica sta diventando una pratica comune, gli scienziati stanno intensificando il gioco, facendo in modo che i robot si avvicinino il più possibile alla realtà. Pertanto, i ricercatori dell’Università di Cambridge hanno ora addestrato il loro “robot chef” a valutare il salsedine di un piatto in diverse fasi del processo di masticazione, proprio come gli esseri umani.

I loro risultati potrebbero essere utili nello sviluppo di preparazioni alimentari automatizzate o semiautomatiche aiutando robot impara cosa ha un buon sapore e cosa no, rendendoli cuochi migliori.

Nell’ambito della ricerca, lo chef robot, che è già stato formato per fare omelette sulla base del feedback di un assaggiatore umano, ha assaggiato nove diverse varianti di un piatto semplice di uova strapazzate e pomodori in tre diverse fasi del processo di masticazione. Inoltre, ha prodotto “mappe del gusto” di diversi piatti.

I ricercatori hanno scoperto che l’approccio del “gusto a consumo” ha migliorato significativamente la capacità del robot di valutare in modo rapido e accurato la salinità del piatto rispetto ad altre tecnologie di degustazione elettronica, che testano solo un singolo campione omogeneizzato.

Leggi:   "Non credo che nessuno dei miei piatti sia insolito o stravagante": lo chef Heston Blumenthal

“La maggior parte dei cuochi casalinghi avrà familiarità con il concetto di degustazione mentre si va, controllando un piatto durante il processo di cottura per verificare se l’equilibrio di sapori è giusto. Se i robot devono essere utilizzati per determinati aspetti della preparazione del cibo, è importante che siano in grado di “assaporare” ciò che stanno cucinando”, ha affermato Grzegorz Sochacki del Dipartimento di Ingegneria di Cambridge, il primo autore del documento.

Il coautore, il dottor Arsen Abdulali, ha aggiunto: “Quando assaggiamo, il processo di masticazione fornisce anche un feedback continuo al nostro cervello. Gli attuali metodi di test elettronici catturano solo una singola istantanea da un campione omogeneizzato, quindi volevamo replicare un processo più realistico di masticazione e degustazione in un sistema robotico, che dovrebbe tradursi in un prodotto finale di degustazione”.

Leggi:   Odi le verdure? Il nutrizionista suggerisce alcuni modi appetitosi per aggiungerli alla tua dieta

Per consentire allo chef robot di masticare e assaggiare il cibo, i ricercatori hanno collegato una sonda di conduttanza, che funge da sensore di salinità, a un braccio robotico. Usando la sonda, il robot ha “assaggiato” i piatti in una griglia modatornando alla lettura in pochi secondi.

Inoltre, per imitare il cambiamento di consistenza causato dalla masticazione, hanno messo la miscela di uova in un frullatore e hanno fatto testare di nuovo il piatto allo chef robot. Le diverse letture in diversi punti di “masticazione” hanno prodotto mappe del gusto di ogni piatto.

Questo sviluppo, secondo i ricercatori, aiuterà i robot a preparare gli alimenti secondo i gusti e le preferenze degli esseri umani.

📣 Per ulteriori notizie sullo stile di vita, seguici su Instagram | Twitter | Facebook e non perdere gli ultimi aggiornamenti!

Articolo precedenteMikel Arteta estende il contratto dell’Arsenal (Ufficiale)
Articolo successivoSam Raimi (Spider-Man, Evil Dead) su un adattamento di un romanzo di Stephen King? Non così in fretta…