Home Ultime notizie Tecnologia Sheryl Sandberg, numero 2 di Meta (Facebook), si dimette

Sheryl Sandberg, numero 2 di Meta (Facebook), si dimette

90
0

Sheryl Sandberg, direttore operativo di Facebook (ora Meta) per 14 anni, ha annunciato le sue dimissioni. Lascerà il suo incarico in autunno. Il suo sostituto è Javier Olivan.

Sheryl Sandberg lascia Meta dopo 14 anni

“Dopo 14 anni, lascerò Metaha dichiarato su Facebook Sheryl Sandberg. La numero 2 del gruppo, subito dopo Mark Zuckerberg, precisa che siederà ancora nel consiglio di amministrazione del gruppo.

Dice che gli anni trascorsi al fianco di Mark Zuckerberg, fondatore e capo della società, sono stati “l’onore e il privilegio di una vita”.Il gruppo californiano è ampiamente criticato da politici e società civile per il suo modello di business. Mark Zuckerberg ha pubblicato un commento sotto il messaggio di Sheryl Sandberg, affermando che “Questa è la fine di un’epoca.. Ha ricordato che nel 2008, quando assunse la donna che sarebbe diventata la numero 2 di Facebook, aveva solo 23 anni e non conosceva la sua vita. “niente sulla governance aziendale”. Dal canto suo, la donna aveva 38 anni e una carriera in organizzazioni prestigiose, dalla Banca Mondiale al gruppo di consulenza McKinsey. Ha lavorato anche presso il Tesoro degli Stati Uniti come responsabile del personale e presso Google come vicepresidente per le vendite e le operazioni internazionali.

Leggi:   Uno sguardo all'evoluzione della moda di Deepika Padukone attraverso i suoi outfit total black incredibilmente chic

“Sheryl ha progettato l’architettura della nostra attività pubblicitaria, ha reclutato persone eccellenti, ha plasmato la nostra cultura aziendale e mi ha insegnato a gestire un’azienda. Ha creato opportunità per milioni di persone in tutto il mondo ed è una parte importante del motivo per cui Meta è l’azienda che è oggi.dice Mark Zuckerberg.

Javier Olivan diventerà il nuovo direttore operativo di Meta. Attualmente è direttore della crescita del gruppo. Lavora in Meta da oltre 14 anni e ha guidato i team che gestiscono Facebook, Instagram, WhatsApp e Messenger.

Articolo precedenteTchouaméni a Real, decide Camavinga
Articolo successivoBarça: Busquets parla del suo futuro