Home Ultime notizie Stile di vita Spondilite anchilosante nelle donne: ecco cosa devi sapere

Spondilite anchilosante nelle donne: ecco cosa devi sapere

119
0

La spondilite anchilosante (AS) è una malattia reumatica infiammatoria sistemica cronica che colpisce la colonna vertebrale, le articolazioni sacro-iliache, i fianchi, le spalle, le articolazioni periferiche e i siti di attacco di legamenti e tendini. Può anche coinvolgere altri organi come occhi, polmoni, aorta, cuore e reni, spiega il dottor Ashit Synle, medico consulente senior e reumatologo, Fortis Multispecialty Hospital, Mohali.

Secondo il medico, mentre la prevalenza in India è di circa l’1 per cento della popolazione, la malattia colpisce la qualità della vita delle donne.

“AS si verifica comunemente nelle persone di età compresa tra 17 e 45 anni. In alcuni casi, la diagnosi è stata già nell’adolescenza. L’età di esordio è più o meno la stessa negli uomini e nelle donne. Le donne, tuttavia, vengono diagnosticate in una fase successiva a causa dell’idea sbagliata che colpisca principalmente gli uomini, ritardando il trattamento”, afferma, aggiungendo che la malattia può essere curata con l’aiuto di farmaci moderni, che consentono ai pazienti di condurre una vita sana e produttiva vita.

Quello che le donne devono sapere

Diverse risposte immunologiche, ormonali e genetiche nelle donne con AS sono responsabili di diverse manifestazioni della malattia.

1. Presentazione e ritardo nella diagnosi

Sono note differenze nei sintomi clinici riportati dalle pazienti di sesso femminile. Alcuni di questi sono una bassa frequenza del tipico mal di schiena infiammatorio, parte superiore del torace e del collo più prominenti o dolore diffuso, insieme a una progressione meno grave o più lenta del danno radiografico, afferma il dottor Synle.

Leggi:   Zidane al PSG: nuovi dettagli in arrivo!

Esiste una malattia simile chiamata “spondiloartrite assiale non radiografica” che presenta sintomi identici ma senza causare danni radiografici, ovvero la distruzione delle articolazioni e la perdita sistematica di osso. Questa condizione è più comune nelle donne e nei pazienti che hanno sofferto di dolore intenso e hanno il doppio delle probabilità di avere una diagnosi ritardata, aggiunge.

“La progressione radiologica nelle donne è più lenta rispetto agli uomini. Le donne sembrano avere una progressione più alta nella colonna cervicale e gli uomini nella colonna lombare. Ciò porta a una diagnosi ritardata e persino a una diagnosi errata. Le donne, quindi, hanno un carico di malattia più elevato e sono significativamente meno reattive al trattamento”.

salute delle donne, dolore al collo delle donne, spondilite anchilosante, spondilite anchilosante nelle donne, cos'è la spondilite anchilosante, quali sono le cause della spondilite anchilosante, notizie indian express Sono sintomi tipici il mal di schiena infiammatorio, la parte superiore del torace e del collo più prominenti o il dolore diffuso. (Foto: Getty/Thinkstock)

2. Manifestazioni extra-articolari

Oltre ai tessuti muscolo-scheletrici, l’AS può coinvolgere anche altri organi. Le donne hanno spesso entesite (infiammazione nei siti di attacco di legamenti e tendini) e coinvolgimento intestinale (malattia infiammatoria intestinale o IBD), mentre i pazienti di sesso maschile possono avere un’uveite anteriore più frequentemente, spiega il medico.

Leggi:   Il processore ottico di Lightelligence si dice sia 100 volte più potente di una RTX 3080

3. Risposta al trattamento e aderenza al farmaco

La risposta al trattamento può variare tra i sessi. L’efficacia del trattamento di alcuni farmaci biologici è significativamente inferiore nelle donne con AS, e quindi si nota che hanno un’aderenza al farmaco significativamente inferiore. L’obiettivo del trattamento è gestire i sintomi e prevenire i danni strutturali.

Salute riproduttiva e mentale

Secondo il dottor Synle, anche se l’AS non influisce direttamente sulla fertilità di una donna, lo colpisce durante il picco dell’età riproduttiva. “È consigliabile che le donne con AS in gravidanza o che stanno cercando di concepire dovrebbero collaborare con i loro medici per trovare i farmaci giusti per gestire l’infiammazione. Hanno anche maggiori probabilità di soffrire di condizioni psicologiche come ansia e depressione. In tali circostanze, si può trovare aiuto da professionisti, amici, familiari o gruppi di sostegno”, afferma.

L’esercizio fisico regolare, la prevenzione delle infezioni, il trattamento precoce, l’evitare il fumo e l’alcol e il consumo di una dieta più sana possono aiutare a rallentare la progressione della condizione, conclude.

📣 Per ulteriori notizie sullo stile di vita, seguici su Instagram | Twitter | Facebook e non perdere gli ultimi aggiornamenti!

Articolo precedenteWayne Rooney rivela il suo futuro
Articolo successivo“Lascia che l’amore sia l’armatura”: Roshni Chopra condivide la “verità sul matrimonio”