Home Sport Calcio Svelato lo stipendio massimo del Real per Mbappé

Svelato lo stipendio massimo del Real per Mbappé

76
0

A differenza del PSG, il Real Madrid non ha intenzione di “strapagare” Kylian Mbappé. Questo sarebbe contro la loro politica.

Il Real Madrid vuole Kylian Mbappé per la prossima stagione, ma Casa Blanca non sono disposti ad andare a qualsiasi lunghezza per garantire i servizi della stella francese. Per esempio, il club merengue non ha intenzione di eguagliare le somme offerte dal PSG alla sua stella in termini di emolumenti. E per una buona ragione; vogliono mantenere un equilibrio nei salari del loro spogliatoio.

Il Real non vuole sconvolgere l’equilibrio salariale

Per tenere Mbappé nella sua squadra, Parigi, o più precisamente QSI, sarebbe propenso ad offrire uno stipendio di 50 milioni di euro, più un bonus di firma di 100 milioni di euro. Questi sono importi che potrebbero farvi girare la testa. Non si tratta di andare così in alto, soprattutto perché i top player del club guadagnano solo tra i 17 e i 20 milioni di euro. Non è nelle abitudini della casa andare in overbidding e non si parla di fare un’eccezione, anche per un giocatore importante come Mbappé. Nel migliore dei casi, quest’ultimo riceverà uno stipendio di circa 30 milioni di euro a stagione.

Leggi:   5 semplici trucchi per organizzare una casa pulita e ordinata

Eppure, in realtà, il Real Madrid ha i mezzi finanziari per rovinare la loro (probabile) futura recluta. Secondo il salary cap imposto alle squadre dalla Liga, il Real sarebbe autorizzato a raggiungere una massa salariale fino a 739 milioni di euro in questa stagione. Attualmente si tratta di circa 500 milioni di euro. Il margine rimane quindi significativo. Il club dovrebbe anche risparmiare i 30 milioni di euro lordi pagati al gallese Gareth Bale quest’estate. Ma il club si attiene a ciò che funziona bene e spende con parsimonia.

Vedi anche:
>> Mbappé resterà al PSG… Almeno, lo spero”.

Articolo precedenteQuando Baggio ha fatto piangere Giroud
Articolo successivoChelsea ha un nuovo proprietario