Home Ultime notizie Tecnologia Taiwan smette di fornire chip a Russia e Bielorussia

Taiwan smette di fornire chip a Russia e Bielorussia

50
0

Taiwan prende le distanze dal Cina nella gestione della crisi ucraina. Il Ministero degli Affari Economici di Taiwan ha appena annunciato che la sospensione con effetto immediato delle esportazioni di chip elettronici verso la Russia e la Bielorussia. Il divieto di esportazione riguarda la fornitura di qualsiasi apparecchiatura per la produzione di questi chip.

Questa misura è inquadrata da condizioni… che sono piuttosto inutili in quanto restituiscono infatti per bloccare tutto. Infatti, le aziende taiwanesi non possono più esportare in Russia e Bielorussia chip da 5 GFLOPS o più e con una frequenza pari o superiore a 25 MHz (tra gli altri). In altre parole, nulla può sfuggire alle maglie di questo embargo. Infine, va notato che la decisione del Ministero dell’Economia fa eco a quella del gigante locale TSMC, che già a febbraio aveva deciso di interrompere l’esportazione di componenti in Russia.

Leggi:   Real Madrid: Ancelotti difende Thibaut Courtois
Articolo precedenteL’FBI ha bloccato un progetto di attacco informatico a un ospedale pediatrico
Articolo successivoSpagna – Portogallo: streaming, canale TV e composizione / Nations League