Home Sport Calcio Turpin in cima, Rothen preoccupato

Turpin in cima, Rothen preoccupato

94
0

La decisione della UEFA di nominare Clement Turpin come arbitro per la prossima finale di Champions League non ha rassicurato Jerome Rothen.

Clément Turpin è a poche settimane dalla partita più importante della sua carriera. L’arbitro francese è stato designato per prendere il fischio nel Finale di Champions League che si terrà il 28 maggio allo Stade de France. Ma l’ufficiale del Tricolore sarà in grado di mantenere il suo spirito dopo questa consacrazione, o sarà incline a teste grosse e caviglie gonfie? Jérôme Rothen ha una preoccupazione.

Vedi anche: Mbappé ha il contratto del Real ‘nelle sue mani’

Nel suo programma trasmesso su RMCL’ex calciatore ha spiegato giovedì che teme che in Ligue 1, Clement Turpin crede di essere onnipotente. ” Il fatto che sia stato nominato nella finale di Champions League non gli farà cambiare il suo atteggiamento, che non è quello giusto, in Ligue 1. Ammettiamolo, non è giusto in League One. […] Quando si suppone che tu sia il migliore di Francia, quando sei piazzato così, quando tutti ti sfiorano, quando anche quando sbaglia, non lo mettono di fronte alle sue responsabilità. Questo serve a lui e all’arbitraggio francese? Beh, io dico di no.

Leggi:   Dal dimagrimento al diabete: svelate le migliori diete per il 2022

E gli altri?

E Rothen spiega che tutto questo può avere conseguenze per il resto dell’élite arbitrale, il cui brontolio potrebbe crescere. ” Gli altri arbitri francesi sono undici o tredici internazionali. Non sono agnelli e bisogna rispettarli. Quando non fanno errori, ma vedono che il numero uno sta facendo errori, Perché non viene punito e non cerchiamo di correggere il suo atteggiamento?

Vedi anche: >>> IPTV in pericolo: questo gruppo di streaming rivoluzionerà tutto!

Articolo precedenteLa piccola bomba di Guardiola sul suo futuro
Articolo successivoStrasburgo – PSG, composte: Pochettino cambia tutto e assume!