Home Ultime notizie Stile di vita ‘Tutti gli uomini sono colpevoli di non condividere il carico a casa’:...

‘Tutti gli uomini sono colpevoli di non condividere il carico a casa’: Anuradha Menon

99
0

Quando il Paese è andato in blocco due anni fa, una situazione senza precedenti innescata dalla pandemia, c’era molta frenesia su come sarebbero state divise le faccende domestiche, su come le coppie avrebbero gestito il loro tempo. Il panico che ne è seguito ha costretto le persone a cambiare la loro visione delle faccende domestiche e di come possono essere divise e finite.

Ma non è stata una corsa tranquilla, perché il lockdown ha messo in luce, tra le altre cose, uno squilibrio interno. In tutto il mondo, le donne più degli uomini affrontano disagi, dovendo gestire sia la vita professionale che quella personale. Tra loro c’era Anuradha Menon (alias Lola Kutty) che ha condiviso di essere stata “profondamente commossa dall’ultimo film #ShareTheLoad di Ariel — See Equal” e ha deciso di cambiare il suo nome in ‘Anil’.

Indianexpress.com ha contattato l’attore comico per capire cosa l’ha spinta a farlo. A sua volta, ha anche condiviso alcuni frammenti della sua vita: da come ha incontrato suo marito, alla sua esperienza di pandemia, alla forma fisica, al potere dell’umorismo di apportare un cambiamento, ecc.

estratti:

Hai considerato di cambiare il tuo nome in “Anil”; perché ti è venuto in mente questo pensiero?

Se gli uomini possono condividere il carico con altri uomini come compagni di ostello e coinquilini, allora perché non sono in grado di condividere equamente le faccende domestiche con le loro mogli? Il film #SeeEqual mi ha davvero fatto pensare all’enorme divario di genere che vediamo nella nostra società quando si tratta della divisione del lavoro nelle faccende domestiche.

Ho deciso di cambiare il mio nome con il nome del migliore amico di mio marito. Se i mariti hanno diviso le faccende domestiche con i loro amici negli ostelli o durante la crescita, allora forse è quello che serve per vedermi alla pari.

Qual è stata la reazione di tuo marito?

Era abbastanza favorevole alla mossa. Il mio cambio di nome è una versione satirica della realtà di oggi in cui gli uomini sono orgogliosi di condividere le faccende domestiche con altri uomini, siano essi coinquilini o compagni di ostello, ma evitano di assumersi le stesse responsabilità a casa con le loro mogli. Tutti gli uomini, consapevolmente o inconsapevolmente, sono colpevoli di non condividere il carico a casa. Sono sicuro che questo film lo farà diventare un partner alla pari.

Che aspetto ha il carico di lavoro nella tua casa e quanto la pandemia ha cambiato le dinamiche?

Leggi:   Un grande allenatore minacciato di morte: "Mia madre è stata attaccata!

Quando la pandemia ha colpito, tutti sono stati confinati nelle loro case che si sono trasformate in uffici, scuole, campi da gioco durante la notte. Senza un aiuto esterno, il peso delle faccende domestiche si sentiva più pesante. Ma questo ha dato origine a un fenomeno senza precedenti: gli uomini si sono occupati delle faccende domestiche come mai prima d’ora, poiché tutti in famiglia hanno iniziato a svolgere i compiti. Sono nati così tanti chef e i social media sono stati inondati da molti primati: il primo roti, la prima esperienza nello spazzare o il primo carico di biancheria.

Infatti, in un sondaggio, il 95% degli uomini ha affermato di essere stato in grado di contribuire alle faccende domestiche durante il blocco. Ma quando la pandemia è diventata realtà e il paese ha iniziato ad aprirsi, la nuova normalità non ha visto questo continuare; 7 donne su 10 hanno affermato che i loro partner hanno aiutato con le faccende durante il blocco, ma si sono fermati più tardi. Spero che possiamo invertire questa tendenza.

La mia casa è simile a quella di chiunque altro. Mentre mio marito ha esteso il suo pieno sostegno durante il blocco, si è dato da fare con i suoi impegni quando gli uffici sono stati aperti.

Come inizia una giornata tipo a casa tua?

Siamo entrambi fanatici del fitness. Quindi, iniziamo la nostra giornata con una passeggiata o yoga. Questo è seguito da tè verde/succo di frutta e una colazione a nostra scelta.

Parlaci del potere dell’umorismo per mettere in luce importanti questioni sociali.

L’umorismo è uno strumento potente. Dovremmo smettere di prenderci così sul serio. Dovremmo essere in grado di ridere di noi stessi, accettare i nostri errori e cambiare il nostro comportamento. Quindi, l’umorismo si adatta perfettamente anche a importanti cause sociali perché il pubblico è più ricettivo al messaggio sottostante.

A nessuno piacciono i dialoghi lunghi che suonano predicatori. Ho fatto del mio meglio per trasmettere un semplice messaggio attraverso il mio video di cambio nome.

Hai sempre voluto fare carriera nella recitazione e nella cabaret? Quanto è stata di supporto la tua famiglia?

Ero un bambino timido e avevo paura del palcoscenico. La prima volta che sono salito sul palco a 14 anni era sotto la debita minaccia di mia madre che sarebbe andata dal preside e avrebbe detto che questa ragazza doveva fare l’audizione per la recita scolastica. Quindi, per evitare imbarazzo, sono andato a fare il provino e ho ottenuto il ruolo. Il resto è storia.

Ogni volta che salgo sul palco mi sento completamente a casa. Quindi, se mi metti in un teatro, mi sento il benvenuto. C’è un caldo odore di muffa che ti saluta. Quando ho finito il mio corso di laurea, mia madre ha detto: “Se ti piace qualcosa devi perseguirlo”. A quel tempo, l’idea di andare alla scuola di recitazione era inaudita. Venivo dal sud, ero un bravo studente ei miei parenti si chiedevano cosa potesse fare la stabilità finanziaria [I] fornire [I] deve perseguire la scienza. Ma i miei genitori mi hanno supportato incredibilmente perché loro stessi non erano convenzionali: entrambi facevano pubblicità e infrangevano gli stereotipi che le persone associano alle persone del sud.

Sono stato fortunato, ho ottenuto una borsa di studio parziale e i miei genitori hanno finanziato il resto e ho completato il mio master in recitazione a Londra. Il piano era sempre quello di trasferirmi a Mumbai e unirmi alla televisione che supportava la mia abitudine teatrale.

Leggi:   PSG: Rothen fa esplodere Messi, Neymar e Mbappé

Come hai conosciuto tuo marito e quanto si è evoluto il tuo rapporto nel corso degli anni?

Mio marito ed io ci siamo incontrati durante la mia prima recita a Mumbai, dove era solo in giro perché aveva una cotta per i miei co-protagonisti molto attraenti. Poiché è un ingegnere marittimo, sono un genitore single per metà dell’anno. Ci siamo resi conto presto che non c’è demarcazione o stranezza nella divisione del lavoro, o questo è il mio lavoro, o questo è il suo lavoro perché sono una donna, o lui è un uomo perché non può esistere. Deve essere fluido in una relazione paritaria. Quindi, quando viaggio, prepara mio figlio per la scuola, fa i compiti, ecc., ogni volta che è a Mumbai ea casa.

Inoltre, mio ​​marito crede di essere un MasterChef perché sa fare un panino; Ho dovuto mostrargli un episodio di MasterChef per fargli capire che gli uomini possono fare cose molto più lodevoli di un panino!

Qualche consiglio agli uomini sui modi in cui possono condividere il carico di lavoro a casa?

Ci sono molti modi: possono iniziare con un semplice compito di fare il bucato. Ordinare i vestiti, caricare il cestello, mettere detersivo o liquido e spegnere. Bingo.

Possono svolgere un lavoro a loro scelta, ad esempio fare la spesa o fare i compiti dei bambini. Dovrebbero farlo ogni giorno e non solo nei fine settimana, perché ciò vanificherebbe lo scopo dell’uguaglianza a casa.

📣 Per ulteriori notizie sullo stile di vita, seguici su Instagram | Twitter | Facebook e non perdere gli ultimi aggiornamenti!

Articolo precedenteRamadan 2022: data, orari di Sehri e Iftar, orario di preghiera, significato e regole di digiuno
Articolo successivoPSG: l’entourage di Mbappé cambia tutto